Unione Europea, le frontiere esterne riapriranno dal 1 Luglio



unione europea Turismo Stati Generali
immagine da pixabay

Le frontiere dell’Unione Europea riapriranno ufficialmente dal prossimo 1 Luglio. Austria e Germania confermano: “Confini riaperti dal 16 Giugno”

Sarà un via libera graduale. Però, se non altro, l’Unione Europea ha stabilito la data da cui ripartire, dopo l’epidemia del Coronavirus. Dal prossimo 1 Luglio, infatti, le frontiere extracomunitarie saranno ufficialmente riaperte. A fissare la data è stato l’Alto rappresentante dell’Unione, Josep Borrell. Il quadro dovrebbe essere completato entro questo mese di Giugno. In un secondo momento verranno tolte le restrizioni ai limiti comunitari. La lista dei Paesi per cui sarà disponibile quest’opzione verrà però valutata solamente a ridosso della data.

Vari Stati membri stanno riaprendo i confini interni. Il quadro dovrà essere completo entro questo mese di Giugno. Successivamente verranno revocati i limiti comunitari. Sarà una revoca graduale e parziale, a partire dal primo di Luglio.” ha dichiarato l’Alto rappresentante dell’Unione Europea, Josep Borrell.
Si può considerare come un passo importante, dopo che la scorsa settimana i ministri UE dell’interno avevano prorogato la chiusura dal 15 al 30 Giugno.

Oggi intanto l’Austria ha confermato che il 16 Giugno riaprirà il confine con l’Italia. Resterà invece in vigore un invito alla cautela per la Lombardia, almeno per le prime settimane. Ad annunciarlo il ministro degli Esteri Alexander Schallenberg. Vienna consentirà da martedì viaggi in 31 paesi europei complessivamente, ad eccezione di Svezia, Gran Bretagna, Portogallo e Spagna.

E sempre il 16 Giugno prossimo, la Germania toglierà i controlli alle frontiere nei confronti dei cittadini. Lo ha annunciato il ministro dell’Interno tedesco Horst Seehofer, in conferenza stampa a Berlino.

Leggi anche