Trump
immagine da Pixabay

In un’intervista a Fox News, Donald Trump ha dovuto soccombere al fact-checking. E ha condotto un vero e proprio disastro complessivo in diretta

Una completa disfatta, sotto i colpi della verità. Donald Trump continua ad inabissarsi, a perdere colpi su colpi e ormai diventa lo zimbello anche degli stessi conservatori. In un’intervista condotta a Fox News, infatti, il presidente degli USA è stato tradito dal suo stesso palcoscenico, che ha smontato con un fact-checking rigoroso tutte le bufale dette in diretta. Inutile dire che l’intervista del presidente è stato un disastro completo, e ha fatto sprofondare ulteriormente i sondaggi del tycoon.

Potrebbe interessarti:

Il giornalista televisivo Chris Wallace ha esposto gli evidenti fallimenti del presidente nel contenere la pandemia e nel gestire le tensioni razziali. Con delle domande dirette e un controllo in “real-time“, il cronista ha praticamente messo a nudo il presidente degli Stati Uniti. Lo ha costretto ad un faccia a faccia con i dati veri relativi all’emergenza Coronavirus. Il fact-checking ha praticamente smascherato affermazioni false utilizzate da Trump per formulare delle pseudo risposte. E così, con professionalità e senza ricorrere a stratagemmi particolari, ha distrutto il presidente degli Stati Uniti. Ora per lui la faccenda diventa ancora più difficile, e la riconferma alle presidenziali è sempre più lontana.

In più, sono da aggiungere le dichiarazioni clamorose che il presidente ha fatto su città come Chicago e New York. Infatti, il conservatore ha minacciato di dispiegare gli agenti federali a Chicago e in altre metropoli come New York guidate dai democratici dove, a suo dire, la criminalità dilaga per colpa delle autorità cittadine. Un pandemonio che difficilmente si fermerà.

Letture Consigliate