Valerio Mastandrea, ho girato “Fai bei sogni” senza leggere il libro

mastandrea

Il film si ispira al bestseller di Massimo Gramellini. Valerio Mastandrea: “Non voglio fare imitazioni. Per questo non ho letto Fai bei sogni”

Per vestire i panni del protagonista in “Fai bei sogni“, in arrivo nelle sale giovedì 10 novembre, Valerio Mastandrea si è distaccato completamente dal best seller di Massimo Gramellini in vetta alle classifiche di vendita con un milione e 350 mila copie vendute mantenendo il primato per più di 50 settimane.

Enorme attesa per questa trasposizione cinematografica drammatica diretta da Marco Bellocchio che affianca all’attore romano una lanciatissima Miriam Leone ma soprattutto Bérénice Bejo, la diva francese di “The Artist che nel film interpreta l’importante figura della donna della rinascita.

Sceneggiatura basata sull’amore patologico che lega una madre al suo bambino che sfocia nei silenzi e nella solitudine del protagonista che si confronta con un mondo irrazionale che tramuta il fascino della vita in fulminanti paure. Mastandrea mantiene l’umore triste ma significativo del libro senza utilizzare tecniche di immedesimazione mantenendo integro il suo aspetto.