Venezia 2015, Desde allà è Leone d’oro

Prima Pagina Venezia 2015, Desde allà è Leone d'oro

Ad aggiudicarsi il premio maggiore della 72esima edizione della Mostra del cinema di Venezia è Desde allà, film dell’esordiente venezuelano Vigas

Desde allà è il vincitore della Mostra del cinema di Venezia. Il film dell’esordiente venezuelano Lorenzo Vigas si è aggiudicato il Leone d’oro. Bello, sottile e alquanto inatteso. Queer movie? Al di là di qualsiasi tipo di etichetta il film di Vigas mette in scena, attraverso una narrazione minimale ma d’impatto, “lincapacità di costruire relazioni emotive”.

- Advertisement -

desdè allà
Desdè allà

Il film è ambientato in una Caracas povera e delinquenziale, e fotografa una realtà sociale e locale senza ricorrere  all’introspezione, bensì attraverso la “pura” descrizione dei fatti. Un Venezuela costituito da una rigida struttura gerarchica che non crea interazione tra le sue classi se non in termini di violenza e sopraffazione.

- Advertisement -

La pellicola narra la storia di Armando (Alfredo Castro), un solitario uomo borghese di mezza età, che nel tempo libero adesca e paga giovani ragazzi di strada che ama guardare nudi ma non toccare. Armando non ha moglie o figli né  tanto meno amici. Si limita ad osservare “Da lontano”  un misterioso signore che poi scopriremo essere il padre.

L’incontro con Elder (Luis Silva), un giovane e violento ragazzo di strada, cambierà la sua vita grigia e asettica.  Il rapporto tra i due, dominato dalla dialettica di attrazione e repulsione, diventerà sempre più intenso a causa della condivisione di un passato tormentato.

Un finale drammatico: un estremo gesto d’amore ed una risposta inattesa. La scelta e l’ostinazione da parte del protagonista di perpetuare la “rassicurante” quotidianità del nulla.

- Advertisement -

L’epilogo conferma, malgrado l’iniziale avvicinamento e il tentativo di mettere a confronto due realtà diverse, incolmabili distanze emotive e sociali.

 

- Advertisement -
Germana Giardullo
Germana Giardullohttps://zon.it
Giornalista pubblicista, collaboro dal 2015 con le testate zon.it e zerottonove.it in qualità di responsabile di redazione. Ho conseguito la laurea magistrale in filosofia politica discutendo una tesi dal titolo "identità ebraica, male totalitario e giudizio nel pensiero politico di Hannah Arendt", con votazione 110 e lode. Sono attratta dal mondo della comunicazione, dai suoi diversi linguaggi e dalle nuove tecnologie d'informazione. Interessata alla politica, l'attualità e al cinema in generale. Nello specifico il cinema d'autore degli anni cinquanta, sessanta e settanta.

Covid-19

Italia
788,471
Totale di casi attivi
Updated on 1 December 2020 - 05:41 05:41