Home Attualità

Siracusa, ventenne vittima di violenza rischia di perdere un occhio

violenza domestica femminicidio

Da dove deriva tanta violenza?

Ignobile violenza e paura nel centro di Augusta (Siracusa) sabato sera. Uno studente di 20 anni è stato massacrato di botte da un suo coetaneo. La vittima si trovava con degli amici in piazza quando l’aggressore, secondo quanto accertato dai militari, sarebbe sceso dalla sua auto e avrebbe iniziato ad insultare e deridere uno di loro senza alcun motivo apparente. Le sue attenzioni si sarebbero poi spostate sul ventenne: “Ti comporti come una femmina”, colpendolo con schiaffi al volto e frasi di scherno.

Potrebbe interessarti:

Ora lo studente si trova in ospedale in prognosi riservata e, nonostante un lungo e delicato intervento chirurgico, avrebbe perso un occhio.

Il ventiduenne aggressore è stato arrestato dai Carabinieri ed ora si trova in carcere a Siracusa con l’accusa di lesioni personali gravissime. I carabinieri indagano per capire se il giovane si sia reso protagonista in passato di altri episodi di omofobia o di bullismo nei confronti di ragazzi che non hanno mai denunciato.

Letture Consigliate