30 aprile 2019, abdicazione dell’imperatore giapponese Akihito



Akihito

Prima la riunione al Consiglio della casa imperiale, poi l’ufficialità dalla TV di Stato: la data è ufficiale, Akihito abdicherà il 30 aprile 2019

L’imperatore del Giappone Akihito abdicherà ufficialmente il 30 aprile 2019.
Presenti alla riunione i membri della famiglia reale, il premier Shinzo Abe e rappresentanti della politica giapponese, oltre ai giudici della Corte suprema. La notizia è stata trasmessa dalla TV pubblica Nhk, rendendola ufficiale e diffusa in tutto il Paese.

Al potere dal 1988, Akihito è il 125° imperatore del Giappone. Ormai 83enne, aveva già espresso a sorpresa, in un discorso dell’estate 2016, la propria preoccupazione per le sue capacità di continuare a soddisfare gli obblighi e la missione che il ruolo gli impone per il proprio Paese ed il suo desiderio, quindi, di cedere il trono al figlio maggiore, il principe Naruhito (57 anni).

L’era dell’anziano imperatore giapponese porta il nome di Heisei (平成, che significa raggiungimento della pace) e, come di consueto, dopo la sua morte ci si riferirà all’imperatore Akihito come imperatore Heisei (Heisei Tennō).

Leggi anche