eBay

eBay è uno dei più grandi marketplace al mondo. In questo negozio online chiunque può vendere e comprare oggetti di ogni tipo

eBay è un vero paradiso per gli amanti degli oggetti vintage e delle rarità, ma è anche molto utilizzato per la compravendita di attrezzatura sportiva, mobili, oggetti tecnologici e perfino abbigliamento. In questo articolo, il risparmio su eBay sarà il protagonista assoluto: qui verranno illustrate alcune tecniche utili per risparmiare sugli acquisti online su questo celebre sito di aste.

Che cos’è eBay?

Nato nel 1995, è uno dei primi siti web di e-commerce, oggi leader assoluto nel settore delle compravendite tra privati, ed eccellente vetrina per i commercianti. Le modalità di vendita sono 2: le aste – opzione di default con cui il sito è nato – e il “compralo subito”, una modalità che permette l’acquisto immediato del bene, di norma a un prezzo più elevato della base d’asta.

Su eBay, chiunque può vendere i propri oggetti. Questo significa che sarà necessario prestare un po’ di attenzione alle varie offerte, preferendo quei venditori (anche privati) che abbiano già qualche recensione positiva. Se il venditore è alle prime armi e non ha ancora alcuna recensione sul proprio account, sarà possibile verificarne l’attività come acquirente, e farsi un’idea generale della sua affidabilità. I grandi marchi, negozi o aziende possono invece contare su un grande numero di recensioni: per verificare la qualità degli oggetti proposti in vendita e del servizio stesso basterà, anche in questo caso, consultare le recensioni.

Come risparmiare su eBay?

Risparmiare su eBay richiede un po’ di pazienza e di attenzione, e la conoscenza di qualche trucco utile. Per aggiudicarsi il miglior prezzo su un oggetto in vendita su eBay la migliore tecnica in assoluto è… Avere pazienza, e monitorare attentamente il prezzo, soprattutto se si tratta di un’asta! Per chi preferisce evitare il sistema delle aste, invece, il bottone “compralo subito” può essere un’ottima opzione; anche in questo caso, però, andranno monitorati con molta attenzione i prezzi, per evitare di acquistare i propri oggetti del desiderio a prezzi notevolmente gonfiati. Ma non solo: ecco altri 3 suggerimenti utili per risparmiare davvero su eBay.

A caccia di… Buoni sconto

Anche eBay propone spesso e volentieri delle particolari promozioni ai propri utenti. I nuovi iscritti, ad esempio, potranno ottenere qualche euro di credito gratuito da utilizzare per i propri acquisti; chi scarica l’app potrebbe ricevere uno sconto su una gamma di oggetti particolare, oppure guadagnarsi la consegna omaggio da una rosa di venditori selezionata. In linea generale, tutte queste promozioni vengono erogate tramite codici sconto, coupon o buoni: si tratta di tre nomi diversi per riferirsi allo stesso tipo di iniziativa promozionale, ossia un codice alfanumerico da inserire sul sito web di riferimento al momento dell’acquisto.

Data la sua particolare natura di “aggregatore”, alcuni venditori eBay potrebbero scegliere di erogare autonomamente – naturalmente in collaborazione con eBay stessa – i propri codici sconto esclusivi, comunicandoli sulle proprie vetrine online. Reperirli tutti potrebbe quindi rivelarsi un po’ difficile; ma per fortuna, anche in questo caso esistono dei siti specializzati nel settore, che raccolgono tutti i buoni sconto eBay attivi e ne verificano il funzionamento.

Per i più avventurosi: sfruttare le aste last minute

Succede molto più spesso di quel che si pensi: l’oggetto messo in vendita tramite asta non raggiunge il reale valore di mercato, ma il venditore lo cede comunque. È una costante universale in tutte le vendite all’asta, e su eBay – dove l’offerta è veramente immensa – questo problema è ancora più marcato. È qualcosa che l’acquirente intelligente deve saper sfruttare al meglio, ma come si fa?

La risposta è molto semplice. Prima andranno individuati tutti gli oggetti più interessanti, e contrassegnati con la comoda funzione “Aggiungi agli oggetti che osservi”. Si creerà una lista di oggetti preferiti, da cui si potrà monitorare con la massima facilità ogni nuova offerta d’asta. Sarà anche possibile impostare un alert per farsi avvisare poco prima della fine dell’asta stessa, via mail o tramite notifica su cellulare.

Una volta scelti gli oggetti, e individuato il momento di chiusura dell’asta, sarà l’ora di piazzare un’offerta, ma solo se l’oggetto scelto non ha superato il valore di mercato. Gli acquirenti più rapidi piazzano l’offerta una manciata di secondi prima della chiusura dell’asta, una pratica che richiede un po’ di dimestichezza e soprattutto una connessione rapidissima. Invece, per gli oggetti meno ambiti, piazzare un’offerta alcuni minuti prima della chiusura può essere più che sufficiente.

Errori di battitura? Sì, grazie!

eBay, così come tutti gli altri siti di e-commerce del mondo, ha un motore di ricerca interno che permette di individuare gli oggetti con una ricerca di testo. Naturalmente, questo motore di ricerca sarà in grado di dare un risultato solo nel caso in cui le parole ricercate dall’utente siano esattamente identiche a quelle contenute nel titolo o nella descrizione dell’oggetto.

Questo significa che gli oggetti il cui titolo e descrizioni contengono uno o più errori di battitura sono completamente fuori dai radar degli utenti. I venditori non riceveranno offerte; le aste saranno completamente ignorate. È la situazione ideale per l’acquirente furbo: basterà essere l’unico a piazzare un’offerta per aggiudicarsi l’asta! Per trovare gli oggetti con errori di battitura è possibile utilizzare servizi online dedicati come FattyFingers: basterà inserire il nome o il marchio dell’oggetto che si ricerca per ottenere una lista di link con descrizioni e titoli errati attualmente in vendita su eBay.

Grazie a queste tre semplici accortezze sarà possibile risparmiare davvero su eBay. Ma esistono anche altri modi: ad esempio, per i pezzi da collezionismo di nicchia – spesso fermi da tempo sul sito – contattare il venditore direttamente può far ottenere un ottimo sconto. E, chissà, magari far guadagnare anche qualche nuova amicizia tra hobbisti: è importante ricordare che eBay è fondamentalmente una community di compravendita, in cui la reputazione e il contatto umano sono molto più importanti che su altri marketplace.