Alex Zanardi trasferito in terapia intensiva al San Raffaele



Alex Zanardi

A causa dell’instabilità delle sue condizioni cliniche, l’atleta paralimpico Alex Zanardi è stato nuovamente trasferito in terapia intensiva

Alex Zanardi è stato trasferito nel reparto di terapia intensiva dell’Ospedale San Raffaele di Milano a fronte di un’intercorsa instabilità delle condizioni cliniche, come si legge in una nota di Claudio Zanon, direttore sanitario dell’Ospedale Valduce.

La decisione è stata presa di concerto con il dottor Franco Moliterni, responsabile del Dipartimento di Riabilitazione Specialistica Villa Beretta, dove il campione di handbike era ricoverato dallo scorso 21 Luglio 2020, dopo esservi stato trasferito dal Policlinico Le Scotte di Siena.

A Le Scotte di Siena Zanardi era ricoverato dal 19 Giugno, giorno dell’incidente che lo aveva ridotto in coma.

Il fatto è avvenuto nei pressi di Pienza, dove l’atleta si trovava per una parata: Alex ha perso il controllo della sua handbike andando a finire contro un camion. Da allora è stato sottoposto a diversi interventi neurochirugici(il primo dei quali lo stesso 19 Giugno) per provare a ridurre le conseguenze dell’impatto con un mezzo pesante.

Al suo fianco la moglie Daniela e il figlio Niccolò (“Non lascio la tua mano, papà” scriveva sui social) oltre che tantissimi estimatori, tra persone comuni e personaggi dello spettacolo (tra questi ultimi il cantautore Roberto Vecchioni che ha dedicato proprio a Zanardi una canzone contenuta nel suo ultimo album).

 

 

Leggi anche