amici 20
Amici Twitter

Amici 20: la seconda puntata del serale si è conclusa, ma con un ballottaggio ingiusto, ormoni (ancora una volta) impazziti e ovviamente lacrime

La seconda puntata del serale di Amici 20 si è conclusa da poche ore e l’amaro che ha lasciato in bocca ai più è anche peggio di quello della scorsa settimana. Ancora una volta, infatti, il talento ha perso per dare spazio a scenette televisive (che ormai hanno anche altamente stancato). Le parole canto e ballo, come leggevo poco fa su alcuni commenti social, quando si esibiscono alcune persone che ancora sono in gara, scompaiono letteralmente dal vocabolario. E si, sto parlando in particolar modo delle ballerine Rosa e Martina e del cantante Deddy, stranamente salvati ai ballottaggi anche ieri sera.

Potrebbe interessarti:

A lasciare il talent prematuramente sono, infatti, la cantante Ibla e il cantante Leonardo. Ma andiamo con ordine: cosa è successo nelle varie manche? Perché la frase della Celentano “Ha vinto l’ormone” è la più descrittiva di queste prime due puntate del serale? E perché sono usciti proprio i due talentuosi ragazzi? Percorriamo con ordine alcuni tra i momenti più iconici.

La prima manche

La partita anche stavolta viene condotta dalla squadra Zerbi-Celentano che hanno sfidato (senza alcuna sorpresa) la squadra Arisa-Cuccarini. La manche inizia con un inaspettato confronto tra Sangiovanni sulle note di “Ma il cielo è sempre più blu” e Alessandro che ha portato in scena una corale con il “Rugantino”. La proposta della Cuccarini però non convince i giudici, che avrebbero preferito vedere Alessandro da solo e premiano Sangiovanni pur non avendo portato in scena una delle sue migliori esibizioni, anzi.

Seconda prova, Leonardo contro Tancredi: “Nel blu dipinto di blu” contro “Buonasera Signorina” e stavolta ad essere premiato è Tancredi che ha proposto una personale versione dell’intramontabile classico di Fred Buscaglione. A decretare la vittoria della squadra dei “cattivi” è il guanto di sfida Enula contro Ibla sulle note di “Physical” di Olivia Newton-John. Enula porta il punto a casa, essendo il brano più vicino al suo modo di esprimere sensualità e ovviamente alle sue corde. Nonostante ciò, la versione di Ibla non è stata affatto male ed è un vero peccato che al ballottaggio successivo sia stata lei a perdere il posto.

Alessandra Celentano e Rudy Zerbi hanno infatti proposto lei, Martina e Alessandro. Dopo le prime tre esibizioni ad essere salvato è proprio il ballerino (e giustamente aggiungerei), ma al ballottaggio finale per Martina è valso il motto “Ti piace vincere facile” avendo portato sul palco una performance di canto e “”ballo””. La ballerina latina ha, infatti, mostrato ai giudici questa sua propensione per il musical e, anche se i passi proposti sono sempre gli stessi, la novità ha vinto sul talento. Ibla lascia quindi lo studio tra le lacrime di Raffaele, suo amico anche fuori e Enula, sua compagna di stanza.

La seconda manche

Per la seconda parte della puntata sono stati sfidati invece i ragazzi della squadra Pettinelli-Peparini. Sfida introdotta da una serie di battutine pungenti tra Rudy Zerbi, con tanto di parrucca alla Dragon Ball, e Anna Pettinelli. La prima prova è una comparata tra Sangiovanni ed Aka7even sulle note di “Maledetta Primavera”, ma le barre e l’arrangiamento di Sangiovanni premiano la squadra attaccante. Successivamente, prova di ballo tra Tommaso e Giulia. Il primo si è esibito sulle note di “Che vita Meravigliosa”, mostrando un assolo davvero meraviglioso, per riprendere il titolo della canzone. Giulia invece con la canzone “Pezzo di Cuore” ha portato in scena un passo a due con Samuele che ha convinto 2 giudici su tre.

La terza e decisiva prova ha visto nuovamente un confronto tra Sangiovanni ed Akaseven, che ci ha regalato la seconda grande ingiustizia della serata. Il primo, infatti, è stato premiato per le barre aggiunte al pezzo “Il ragazzo della via Gluck” a discapito del secondo che, invece, ha portato sul palco tutto il suo amore per Napoli (sua città d’origine) cantando “Cu’mme” di Roberto Murolo con tanto di pianoforte.

La vittoria, quindi, va ancora una volta alla squadra di Zerbi-Celentano: al ballottaggio essendo in tre in squadra ci sono andati tutti. Per la sfida a eliminazione finale viene però fatto il nome di Aka7even. Per l’occasione, infatti, le coreografie di Giulia e Samuele non potevano non essere salvate. La prima ha ballato il suo amore per Sangiovanni sulle note di “Mi sei scoppiato dentro al cuore”, mentre il secondo ha proposto una sua coreografia sul brano “Mantieni il bacio”, dedicata alla sua fidanzata Claudia.

La terza manche

Si arriva cosi alla terza parte del serale di Amici 20 e riscendono in campo i ragazzi della squadra Arisa-Cuccarini. La prima prova è sul brano “Listen”, proposta da Raffaele come guanto di sfida per Deddy. Non potendo però lanciare il guanto, Rudy chiede di trasformarlo in comparata per mostrare il lavoro fatto dal suo allievo nonostante le difficoltà del brano. Il ragazzo infatti, che non ha certo la vocalità per affrontare un brano simile, ha abbassato la tonalità del pezzo e vi ha aggiunto una barra sul finale. I giudici hanno apprezzato lo sforzo di Deddy, ma questo non è servito per portare il punto a casa. Raffaele ha vinto e si è arrivati alla seconda sfida.

Nuovo guanto di sfida, stavolta Serena contro Martina. La Celentano con tanto di “affettuosa” lettera ha invitato la “cavalletta impazzita” a ballare una “semplicissima” coreografia di neoclassico. Ed è qui che si arriva al primo grande battibecco della serata tra Lorella e Alessandra. La prima, infatti, ha modificato la coreografia per “aiutare” Martina a non fare una figuraccia adattandola al latino e senza chiederle il permesso. La Celentano non ha preso per niente bene la cosa e ha etichettato il lavoro della collega una “falsifica clandestina”. Ovviamente la prova è stata vinta da Serena.

La terza e ultima prova di questa manche ha visto ancora una volta una sfida di ballo, anche stavolta vinta ingiustamente dal bel faccino. A sfidarsi infatti, abbiamo visto Tommaso in tutta la sua eleganza e Rosa con tanti capelli al vento e poca “”danza””. Se il primo ha ballato su una coreografia molto articolata e complessa che prevedeva l’alternarsi di tre influenze di stile (moderno, latino e neoclassico), la seconda ha semplicemente litigato con una camicia svolazzante. Rosa, ancora una volta, ha portato sul palco qualcosa di molto lontano dalla danza, con tante imperfezioni e poca grazia.

Il finale

La terza manche di Amici 20 è vinta, quindi, ingiustamente dalla squadra Arisa-Cuccarini grazie al voto ormonale dei tre giudici, così come detto dalla Celentano di cui stranamente non abbiamo visto alcuna reazione. Al ballottaggio sono così finiti Deddy, Leonardo e Serena. Salvata subito la ballerina, i due cantanti si sono sfidati sui loro inediti e ha vinto la banalità del nuovo testo di Deddy. Leonardo è andato, quindi, al ballottaggio finale e purtroppo non ce l’ha fatta a restare in gara contro Aka7even.

Pro e contro della serata

A puntata finita ecco alcune considerazioni su questa seconda puntata di Amici 20 che ha visto un nuovo e più riuscito intervento di Pio e Amedeo. I due comici hanno in un certo qual modo dato voce ad alcuni nostri pensieri. Dopo essersi in un certo senso scusati per le battute fuori luogo della settimana scorsa su Belen e Stefano, sono passati a Maria e alla giuria “comprata all’Eurospin”. Hanno, infatti, chiesto a Filiberto in che veste è diventato giudice dando voce a molti di noi che da casa abbiamo pensato la stessa leggendo il suo nome. Ovviamente il suo giudizio non è sempre totalmente sbagliato però chissà.

Nel frattempo, un altro giudice di cui a volte faremo volentieri a meno è Stash. Il cantante, infatti, molto spesso dà giudizi molto discutibili e senza alcuna spiegazione (come il voto dato a Rosa sul finale). Qualcosa in tutto questo non quadra per niente. Ma vabbè. Altra cosa altamente fastidiosa della serata era il look di Sangiovanni con tanto di sciarpa alla Masha di Masha e Orso.

Infine, sperando che qualcuno mi ascolti, spero tanto di vedere Tommaso in qualche coreografia un po’ più “furba” (per non dire altro) con più scenografia o magari in coppia perché forse così il suo vero talento verrà visto e apprezzato una volta per tutte.

Letture Consigliate