di maio, decreto covid
Sondaggi Politici 9 Agosto 2019

Intervistato a L’Aria Di Domenica da Myrta Merlino, Luigi Di Maio spera nella riuscita del vaccino. E mette da parte i dissapori politici

Un Luigi Di Maio molto più serafico di quanto non sembri. Il ministro degli Esteri è stato intervistato da Myrta Merlino, durante la trasmissione “L’Aria Di Domenica“, su LA7. L’ex leader del Movimento 5 Stelle ha detto la sua sulla pandemia e sulle prossime mosse che l’Italia attuerà per contrastare l’avanzata furiosa da parte del Coronavirus.

Andiamo avanti, lavoriamo per gli italiani. La spettacolarizzazione della politica lasciamola ai tempi di pace. Ora siamo in una situazione critica. Noi abbiamo tanti cittadini e tante imprese che aspettano solamente di tornare alla normalità. Tutta Europa e buona parte dell’Occidente sono in difficoltà. Ora noi, rispetto a Marzo, non siamo i primi nella pandemia. La nostra curva non è tra le più preoccupanti. Ci sono stati comportamenti troppo disinvolti, e questi hanno contribuito a ragguagliare la curva.” ha dichiarato Di Maio.

Il politico ha poi detto: “Le strutture vanno in affanno non solo per colpa dello Stato, ma anche per altri poteri istituzionali. Ma la luce si vede in fondo al tunnel, grazie al vaccino. Molto, da lì, si avvierà ad una nuova normalità. Il ministro Speranza è stimato, perché sta gestendo quest’emergenza in modo ottimo, nonostante la complessità dei dati. Abbiamo firmato accordi con Pfizer e Oxford University per essere i primi a ricevere la fornitura dei vaccini. L’unico modo per ripartire è questo.

Chiusura sugli Stati Generali: “Sono un appuntamento importante per ristrutturare questo Movimento. Dieci anni fa, non avevamo nemmeno un parlamentare. Oggi siamo al Governo. Io mi sono dimesso da capo politico proprio per avviare questo dibattito e per ricreare unità all’interno del Movimento.