Sinner
Foto: YT Tennis TV

Restano due italiani nel tabellone principale dell’ATP di Madrid: Sinner va al 2° turno, Berrettini vince il derby con Fognini e va al 3°. Fuori anche Cecchinato

Due su quattro: Jannik Sinner e Matteo Berrettini avanzano al turno successivo del Masters 1000 di Madrid mentre Fabio Fognini e Marco Cecchinato salutano il torneo.

Potrebbe interessarti:

Ad aprire la giornata odierna è stato l’altoatesino, impegnato nel match contro l’argentino Pella. Dopo aver rifilato un 6-2 in scioltezza nel primo set, Sinner va in difficoltà nel secondo quando si fa recuperare di un break ma poi sul 4-4 Pella si infortuna ad una coscia e deve dichiarare forfait, permettendo così all’azzurro di accedere al 3° turno dove incontrerà l’australiano Popyrin.

Invece Matteo Berrettini vince in due set invece il derby tutto italiano contro Fabio Fognini, valido per l’accesso agli ottavi di finale. Il tennista romano chiude 6-3 il primo set, dopo aver strappato il break nel secondo game e senza che il ligure riesca ad avere la possibilità di replicare per recuperare. L’evento si replica anche nel secondo set, quando Berrettini ruba il servizio nel terzo gioco e si porta a grandi passi verso la vittoria, chiudendo ancora sul 6-4 e portando a casa il passaggio del turno. Adesso attenderà il vincente tra l’argentino Delbonis e lo spagnolo Ramos.

Marco Cecchinato, infine, gioca una grande partita contro il padrone di casa Roberto Bautista Agut. Dopo il 2-6 del primo set in favore dello spagnolo, il tennista siciliano rialza la testa nel secondo set portandosi avanti 5-3 ma non riuscendo a pareggiare i conti ed andando anche sotto 5-6 con 3 match point in favore di Bautista Agut. Ma il Ceck” riesce a strappare il servizio decisivo all’avversario ed andare al tiebreak, dove prevale per 7-3 e va al set decisivo. Ed è qui che l’azzurro potrebbe recriminare: dopo aver sprecato 6 palle break, si ritrova a perdere il servizio nell’ottavo gioco e si ritrova sotto 0-30 sul 3-5 per Bautista. Ma qui tira fuori nuovamente l’orgoglio e riesce a riprendersi il break, pareggiando nuovamente i conti. La partita si decide dunque sul filo del rasoio. Ed è di nuovo il siciliano, purtroppo, a peccare nel momento decisivo, cedendo definitivamente nel dodicesimo gioco, perdendo 7-5 il terzo set. Un vero peccato per l’azzurro.

Tra gli altri tennisti in campo oggi si segnala la vittoria in rimonta di Rublev contro Paul (6-7 6-4 6-3) e le uscite a sorpresa di Shapovalov (sconfitta in tre set contro Bublik) e Auger Aliassime (battuto in due set da Ruud). Torna al successo anche il “ribelle” Paire che si impone in due set su Basilashvili. Tra stasera e domani gli esordi di Nadal, Medvedev, Tsitsipas e Thiem.

Letture Consigliate