Autostrade, Cancelleri minaccia Atlantia sulle concessioni



autostrade Atlantia
immagine da Pixabay

Il viceministro delle Infrastrutture Giancarlo Cancelleri attacca Atlantia sulle concessioni di Autostrade. E non risparmia nemmeno Paola De Micheli

Ed eccoci ad un nuovo round “in famiglia“. Sembra proprio che Partito Democratico e Movimento 5 Stelle non riescano a trovare un punto comune, una strategia su un argomento su cui convergere insieme. Ora, il nuovo argomento di punta sono le Autostrade e le concessioni. Atlantia ha infatti annunciato di voler congelare gli investimenti straordinari e di voler passare alle vie legali. Cosa che non è andata giù a Giancarlo Cancelleri, viceministro delle Infrastrutture. Su Facebook, il politico ha attaccato anche Paola De Micheli, sua superiore al Ministero.

ASPI, quelli del crollo del ponte di Genova, che si sono macchiati delle 43 vittime, che non hanno neanche chiesto scusa, quelli lì dei Benetton, che ricattavano il Governo, se ne sono usciti con una novità. Hanno detto: se non ci fate la garanzia dello Stato per avere un prestito anche noi di qualche miliardo di €, non facciamo gli investimenti. Cioè il ricatto, la logica del ricatto. Abbiamo perso solo tempo, mi rivolgo alle altre forze di maggioranza, a IV, al PD. Stiamo perdendo tempo. Revochiamogli le concessioni, questa non è gente seria.” ha scritto Cancelleri sulle Autostrade.

A questo punto ha attaccato direttamente il ministro delle Infrastrutture: “Il ministro Paola De Micheli ha questo dossier dove ha fatto insieme con ASPI una sorta di trattativa. Non lo conosce nessuno questo dossier, non lo conosce né il M5S né altre forze di Governo, né Conte. Quando cominceremo a fare questa discussione? Noi un piano ce l’abbiamo, un piano serio che risponde a tutte le critiche di quelli che dicevano che senza la concessione tanti padri di famiglia alla fine perderanno il lavoro. Non perde il lavoro nessuno. Vogliamo commissariare direttamente ASPI, con un commissario di Governo.

Leggi anche