Basket, Serie A: Milano solita, Caserta top, cade Avellino

basket

In ghiaccio la decima giornata della serie A di Basket. Milano continua a dominare in maniera indiscussa, seguita dall’indomita Reggio Emilia. Caserta tiene il passo e raggiunge Avellino che cade al Pala Del Mauro per cortesia di Venezia, in netta ripresa

Basket, Serie A, decima giornata, continua il dominio di Milano, bene Caserta.

È dominio

E’ fuori dal comune la facilità imbarazzante con cui Milano si sbarazzi, giornata dopo giornata, di ogni sua rivale. Mai nel panico e sempre in controllo. Anche in quel di Trento, la corazzata biancorossa, guidata dal top scorer Simon non ha mai dato l’impressione di far fatica, vincendo di 18 in uno dei palazzetti più ostici, quello di Trento. Non solo il croato in doppia cifra, ma anche i soliti Macvan, Kalnietis e Dragic. Insomma, una squadra sola al comando che punta dritta al primo posto in maniera indisturbata. Con un occhio sempre all’Eurolega, sperando che il successo possa espandersi anche oltre confine.

Pazza Caserta

Una squadra folle, a tratti malsana e irriverente ma, per ora, vincente. Così si può riassumere la gara della 9275ab81405e4faccc49e3b1d4dd5525_169_lJuvecaserta. A tratti incontenibile, a tratti inguardabile, rischia di buttare al vento la partita per poi riprendersela con grande autorità e classe. Gara tenuta sul filo dell’equilibrio dal 1′ al 40′, in una sfida colpo a colpo. Sosa è incontenibile nei primi due quarti, Watt completa l’opera nei restanti due. Alla fine saranno 28 per il folletto Dominicano e 20 per il centrone Statunitense. Tutta Caserta, però, continua a sognare, con una squadra che punta dritta alle zone nobili della classifica e che, a meno di clamorose debacle, si aggiudica l’ingresso alle Final Eight di Coppa Italia in quel di rimini.

Passo indietro biancoverde

E’ questa la vera notizia di giornata. La Scandone Avellino cede il passo. Venezia, dopo aver battuto Caserta settimana scorsa, fa due su due con le campane, agganciando proprio le due in classifica. Una partita spettacolare che mantiene tutti senza fiato per 40′. Ai colpi di Ejim risponde Ragland, 20 e 30 punti rispettivamente per loro. Gara che si mantiene a meno di due possessi di vantaggio per tutta la durata della partita e che si conclude solo nel finale. Ejim mette tre lunghezze tra le due formazioni. Nell’ultimo possesso Leunen subisce fallo su tiro da tre punti ma, dopo aver sbagliato il primo, nulla più. Venezia sbanca Avellino dando il via ad una sfida a tre per la seconda piazza.

Giornata scoppiettante e altisonante di campionato. Le campane continuano a mantenersi ai massimi livelli mentre Reggio sembra essere l’unica vera antagonista della capolista Milano, ormai già proiettata alla vittoria della Regular Season.

Openjobmetis Varese – Red October Cantù 82-92
Sidigas Avellino – Umana Reyer Venezia 78-80
Vanoli Cremona – Consultinvest Pesaro 71-73
The Flexx Pistoia – Fiat Torino 89-73
Enel Brindisi – Banco di Sardegna Sassari 76-61
Pasta Reggia Caserta – Germani Basket Brescia 89-83
Dolomiti Energia Trentino – EA7 Emporio Armani Milano 74-92
Grissin Bon Reggio Emilia – Betaland Capo d’Orlando 80-70

Classifica

EA7 Milano 20
Grissin Bon Reggio Emilia 16
Umana Venezia 14
Scandone Avellino 14
Pasta Reggia Caserta 14
Enel Brindisi 10
Betaland Capo d’Orlando 10
Banco di Sardegna Sassari 8
The Flexx Pistoia 8
Fiat Torino 8
Germani Basket Brescia 8
Dolomiti Energia Trento 8
Red October Cantù 6
Openjobmetis Varese 6
Consultinvest Pesaro 6
Vanoli Cremona 4