Caccamo omicidio
immagine da pixabay

Alle porte di Caccamo è stato rinvenuto in un burrone il corpo di Roberta Siragusa. Fermato per omicidio volontario il fidanzato della ragazza

In un dirupo di Monte San Calogero, alle porte di Caccamo, è stato rinvenuto un corpo. Si tratta di Roberta Siragusa di 17 anni. Con l’accusa i omicidio volontario e occultamento di cadavere è in stato di fermo il fidanzato. La cittadina è sotto choc per il terribile fatto di cronaca che coinvolge una coppia tanto giovane.

Potrebbe interessarti:

Il corpo della giovanissima riporta bruciature, lo conferma il procuratore della Repubblica di Termini Imerese, Ambrogio Cartosio. Le indagini sul brutale omicidio di Caccamo continuano e ad ora il principale indiziato sembra essere il fidanzato 19enne di Roberta, tra l’altro responsabile del ritrovamento del corpo.

Il ritrovamento del corpo

Il ragazzo aveva anche collaborato con i Carabinieri per consentire il ritrovamento del cadavere, tuttavia il giovane non ha mai ammesso la propria colpevolezza e continua e professarsi innocente. Il ragazzo si è avvalso della facoltà di non rispondere davanti al PM della compagnia dei Carabinieri di Termini Imerese.

Il motivo per cui è stato aperto un fascicolo contro il 19enne risiede proprio nel ritrovamento del corpo. Era stato lui, presentatosi ai militari del paese, accompagnato dal padre e del legale, a indicare il luogo esatto e cioè il dirupo alle porte di Caccamo. Stando alle prime ricostruzioni, la coppia avrebbe trascorso la serata prima dell’omicidio presso l’abitazione di amici in comune.

Caccamo sotto choc

Il PM infatti, prima di procedere all’interrogatorio del ragazzo, ha sentito gli amici come persone informate sui fatti. Roberta Siragusa e il fidanzato avrebbero partecipato alla festa nel villino vicino a Monte San Calogero, zona del ritrovamento del cadavere parzialmente carbonizzato.

Fino al giorno dei funerali vige il lutto cittadino per la piccola comunità in provincia di Palermo. Caccamo piange una ragazza di soli 17 anni, il cui corpo in parte carbonizzato è stato gettato in un burrone. Il corpicino senza vita della ragazza verrà trasferito a Palermo dove verrà sottoposto ad autopsia.

Letture Consigliate