Camera, approvato Stato di emergenza. Conte attacca le fake news



Conte tunnel

Dopo il Senato, Giuseppe Conte ha tenuto un’informativa anche alla Camera sullo Stato di emergenza. E si è scagliato contro l’opposizione

Finalmente, ora è stato emanato ufficialmente. Dopo l’approvazione di ieri, al Senato, oggi anche la Camera ha dato il suo benestare alla proroga dello Stato di emergenza per il Coronavirus fino al 15 Ottobre. I voti a favore sono stati 286, i contrari 221. Il Consiglio dei ministri è stato convocato per questa sera alle 20. Sul tavolo è atteso il via libera alla proroga dello Stato di Emergenza, dichiarato il 31 Gennaio 2020. Dopo l’approvazione, Giuseppe Conte ha voluto tenere un’informativa alla Camera, in cui non si è risparmiato contro l’opposizione.

Il presidente del Consiglio ha di fatto ribadito l’intervento già fatto ieri al Senato, rivolgendosi anche alle critiche: “Ieri nel dibattito c’è stato qualche fraintendimento. Qualcuno ha detto che lo Stato d’emergenza è stato prorogato per reprimere il dissenso, perché si vuole assumere un atteggiamento liberticida o tenere la popolazione in uno stato di soggezione. Ebbene, si tratta di affermazioni gravi che non hanno nessuna corrispondenza con la realtà. Ricordo che la dichiarazione dello stato di emergenza è prevista dal Codice di protezione civile, una fonte quindi di rango primario e di carattere generale.

Conte si è poi scagliato contro le fake news che girano sul web: “Se non si condivide la necessità di prorogare l’emergenza lo si dica in modo franco al Governo, ma non si faccia confusione sulla popolazione, perché oggi sui social c’è qualche cittadino convinto che prorogare lo stato d’emergenza significhi rinnovare il lockdown dal 1 Agosto. Non è affatto così.

Leggi anche