“Carthago. Il mito immortale” in mostra a Roma



Roma
Immagine da Pixabay

Roma racconta Cartagine in un inedito viaggio attraverso 400 reperti con la mostra dal titolo “Carthago. Il mito immortale”

Roma racconta Cartagine in un inedito viaggio attraverso quattrocento reperti con la mostra dal titolo “Carthago. Il mito immortale” che sarà disponibile ai suoi visitatori fino al prossimo 29 marzo.

L’esposizione, promossa dal Parco archeologico del Colosseo, con l’organizzazione di Electa, si articola tra i monumentali spazi del Colosseo e del Foro Romano, nel Tempio di Romolo e nella Rampa imperiale. 

I reperti in mostra provengono dalle più prestigiose istituzioni museali italiane e straniere. Dal Museo Nazionale di Beirut al Museo Archeologico della Catalogna, dal Museo Archeologico di Ibiza e Formentera al Museo del Bardo di Tunisi e a quello di Cartagine.

Il percorso, frutto di un intenso lavoro di cooperazione internazionale, riporta la storia della città punica dalle sue origini all’epoca cristiana. La vita politica e amministrativa dell’importante centro incontra le arti, i culti, il cibo, il complesso gioco di interscambio culturale con Roma.

La sezione allestita al Colosseo propone la storia della civiltà dalla fondazione di Cartagine alla sua distruzione, nel 146 a.C, fino all’immagine della città nell’immaginario moderno, diffuso in particolare dal cinema.

Nel Tempio di Romolo viene approfondito il complesso “métissage” tra la cultura punica e quella romana, illustrato attraverso tre casi studio: Pantelleria in Sicilia, Nora in Sardegna e il culto di Saturno in Nord Africa.

Il percorso prosegue alla Rampa Imperiale dove la storia di Cartagine viene esaminata nel periodo successivo alla fine della III Guerra Punica. La mostra prevede un articolato programma di incontri nell’ambito de “I martedi di Carthago”, all’interno della Curia Iulia, che permetteranno di scoprire la realtà artistica contemporanea della Tunisia.

Leggi anche