Caso Money Gate: a sorpresa, prosciolti Avellino e Catanzaro

VarieCaso Money Gate: a sorpresa, prosciolti Avellino e Catanzaro

La sentenza in mattinata sull’inchiesta Money Gate ha ribaltato i pronostici: i due club sono salvi, mentre tutti gli indagati sono stati prosciolti

Money Gate, liberi tutti. Ha del clamoroso quanto accaduto stamattina: il Tribunale Federale Sportivo ha prosciolto tutti gli indagati della presunta combine della partita Avellino-Catanzaro.

Le accuse sul match, disputato nella stagione 2012-2013 e valido per il campionato di Lega Pro, ha visto (a sorpresa) la non concessione della pena per i due club. La Procura Federale aveva richiesto il declassamento sia per la società irpina che per quella calabrese. Quella partita sancì la promozione dell’Avellino dalla Lega Pro alla Serie B e l’accusa aveva puntato il dito sui due patron, Taccone e Cosentino.

I due si sarebbero messi d’accordo ed erano stati intercettati telefonicamente dalla Procura sulla possibile combine avvenuta. In mezzo c’era anche il calciatore Andrea Russotto (ex-Napoli), presunto coinvolto nella vicenda.

Per loro, l’accusa da parte dei Procuratori era: retrocessione e 3 punti per i club da scontare nel 2018/19, deferimenti per 5 anni ai presidenti, mentre per il calciatore erano stati chiesti 3 anni. Tutto però reso vano dalla sentenza del Tribunale, che ha prosciolto tutti e ha posto fine alla faccenda Money Gate.

Nando Armenantehttp://www.facebook.com/Nando.Armenante8
25 anni da Cava de' Tirreni, studente presso la facoltà di Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Salerno, indirizzo Editoria. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020. Porto avanti la passione ed il sogno di diventare giornalista, in particolare scrivendo di sport (di calcio in particolar modo) ma anche di attualità, su tutto ciò che accade nella città in cui vivo e sull'intero territorio.

Covid-19

Italia
102,244
Totale di casi attivi
Updated on 26 September 2021 - 21:11 21:11