Catanzaro: terremoto di magnitudo di 4.0: tanta paura, ma nessun danno



terremoto catanzaro
immagine da Pixabay

A Catanzaro una scossa di terremoto di 4.0 ha svegliato la città alle 8.11 di questa mattina. Tanta la paura, evacuate le scuole. Al momento non si segnalano danni

Un sisma di magnitudo 4.0 ha provocato paura e preoccupazione a Caraffa di Catanzaro, zona dell’epicentro, sita a pochi chilometri dal capoluogo. La scossa ha messo in allerta i dirigenti e il personale delle scuole che hanno preventivamente messo in atto i piani di evacuazione. Non risultano danni, né feriti, ma resta la paura.

Il clima di tensione si è percepito anche sui social con diversi tweet postati dagli abitanti del posto. C’è chi scrive di un rumore sordo di forte intensità, chi dichiara di essersi svegliato dal sonno a causa della forte scossa. Altri ancora tweettano sul boato che ha accompagnato il movimento della terra, precisando che un rumore del genere non si avvertiva da decenni.

Il terremoto è stato avvertito non solo a Catanzaro e provincia,  ma anche a Cosenza e zone limitrofe. Diverse persone si sono riversate in strada perché colte di sorpresa e in preda al panico. Sono in corso gli accertamenti per valutare eventuali danni arrecati dal sisma. Tuttavia, almeno per il momento non si segnalano danni ad edifici e strade, nessun ferito è stato segnalato alle unità di emergenza.

Dal web arrivano anche notizie sulla durata dell’evento sismico, secondo alcuni utenti residenti a Catanzaro, il terremoto avrebbe fatto tremare la terra per diversi secondi generando una sensazione di impatto violento. Tale disagio deriva probabilmente dal boato che ha accompagnato la scossa, ricordiamo di magnitudo 4.0 della scala Richter.

I sismologi tengono e non escludono possibili scosse di assestamento nelle prossime ore. La popolazione continua a tenere alta la preoccupazione, c’è chi infatti dopo le 8,00 di questa mattina è rimasto in tuta per eventuali piani di fuga ed evacuazione.

Leggi anche