Cina, scoperto un nuovo virus potenzialmente pandemico simile ad H1N1



coronavirus cina
immagine da pixabay

Ricercatori in Cina hanno scoperto un nuovo virus nei maiali che è potenzialmente pandemico. Scoperta importante per l’eventuale produzione di vaccini

Un team di ricercatori, in Cina, ha isolato un virus simile all’H1N1 che causò la pandemia del 2009. L’agente virale è stato isolato nei maiali e la scoperta è stata fatta grazie ad un programma di sorveglianza con lo scopo di individuare preventivamente virus in grado di trasmettersi all’uomo. La ricerca è stata condotta dalle Università agrarie di Pechino e Shandong ed è stata pubblicata sulla rivista dell’Accademia delle Scienze degli Stati Uniti, Pnas.

Questa scoperta, come già detto, rientra in un piano di sorveglianza dei potenziali virus che possono infettare l’uomo già da anni raccomandato dall’OMS. Questo lavoro di sorveglianza, iniziato a partire dai maiali, è stato esteso anche al personale degli allevamenti. Infatti, nel 10% degli individui analizzati sono stati trovati anticorpi contro il virus simile all’H1N1. In tutti questi casi, fortunatamente, non c’è stata una vera e propria infezione. Ciò significa che il virus può potenzialmente attaccare l’uomo ma non è ancora in grado di provocare una vera e propria malattia, grazie al sistema immunitario capace ancora di bloccarlo.

L’importanza per un eventuale vaccino

Lo studio condotto in Cina ha un’importante valenza per quanto riguarda la prevenzione di eventuali pandemia. Avendo adesso isolato il virus, è possibile monitorare l’andamento e, qualora dovesse mutare e diventare dannoso per l’uomo e trasmissibile da uomo ad uomo, iniziare ad allestire con grande anticipo un vaccino in grado di sconfiggerlo.

Leggi anche