1 Dicembre 2021 - 09:08

Colibrì: testo del nuovo singolo di Cesare Cremonini

Colibrì testo Cesare Cremonini

E’ fuori dal 1 Dicembre “Colibrì”, il nuovo singolo di Cesare Cremonini che anticipa l’uscita del nuovo album “La Ragazza del Futuro”: testo e significato

Con un post su Instagram Cesare Cremonini ha annunciato l’uscita del suo nuovo singolo: “Colibrì” sarà disponibile in rotazione radiofonica e su tutte le piattaforme digitali di musica da mercoledì 1 Dicembre.

Il brano anticipa l’uscita del nuovo album di inediti di Cremonini, “La Ragazza del Futuro”, prevista per il 25 Febbraio 2022.

Le parole dell’autore

Su “Colibrì”, Cesare Cremonini ha raccontato: “Il brano parla dell’avverarsi di una profezia. E’ un’opera di fantascienza più che una canzone sull’attualità. E’ un volo di quattro minuti e fa parte di un disco che sta tutto insieme, che avrà una narrazione unica. Colibrì racconta la nascita della ragazza nel futuro.”

“La ragazza del Futuro”, settimo album in studio della carriera di Cemonini da solista, arriverà nei negozi di dischi fisici e in streaming il 25 Febbraio 2022. La copertina è decisamente particolare e il cantautore bolognese, voce di Nessuno vuole essere Robin, la racconta così: “Rappresenta per me un nuovo concetto dell’uomo e della natura. E’ nella fanciullezza e nella purezza dei sentimenti smarriti, espressi nella natura, che ho trovato l’ispirazione per tutto il nuovo progetto“.

Colibrì testo Cesare Cremonini La Ragazza del Futuro
Dal profilo Instagram ufficiale di Cesare Cremonini

Testo

Nei tuoi occhi una seconda luna

Proprio forse quella da cui vieni tu

Provo un atterraggio di fortuna

Per non cadere giù Colibrì, seguivi un Colibrì

Ti ha portato da una giungla a una metropoli

seguivi un Colibrì

Sai anche a me cadere fa paura

Però, noi siamo qui

Lo sai, che come un sole ti seguirei

Verso cieli più limpidi

Ora tu cosa immagini

Se ti dico vorrei farti volare fra gli Alberi

In mezzo ai fiori bellissimi

Per poter essere liberi

Come Colibrì

Ti ha portato da una giungla a una metropoli

Seguivi un Colibrì

Fermo in mezzo al traffico stasera

Abbasso il finestrino per guardare su

Passa in mezzo al cielo una cometa

Va beh, so che eri tu Colibrì, seguivi un Colibrì

Ti ha portato da una giungla a una metropoli

Colibrì, seguivi un Colibrì

Sai, che come un fiume ti seguirei

Verso mari più limpidi

Ora tu cosa immagini

Se ti dico vorrei farti volare fra gli alberi

In mezzo ai fiori bellissimi

Per poter essere liberi, liberi

Prendi le mie mani nel buio

Portami lontano dove sai tu

Quando ho immaginato il futuro

C’eri tu Correre davanti a te

Sembrerà tutto possibile

Sembri nata per sorridere

Lo sai che anch’io vorrei volare fra gli alberi

In mezzo ai fiori bellissimi

Come un Colibrì