Condizionatori, nuove regole d’installazione: ecco cosa prevede il regolamento

Prima Pagina Condizionatori, nuove regole d'installazione: ecco cosa prevede il regolamento

Attenzione alle nuove regole d’installazione dei condizionatori d’aria, previste multe salate per chi non le rispetta

Il nuovo regolamento per l’installazione di  condizionatori d’aria, impianti di refrigerazione, climatizzatori, pompe di calore, ma anche le apparecchiature fisse antincendio e le celle frigorifere dei camion, vieta il “fai da te”. È necessario l’intervento del personale specializzato.

- Advertisement -

Spesso, infatti, per risparmiare sul costo d’installazione e sul monitoraggio di un climatizzatore, molti scelgono di procedere autonomamente o di ricorrere a un operatore non specializzato. Una pratica del tutto sbagliata e da oggi vietata.

Il nuovo regolamento introduce, inoltre, obblighi per tutti i rivenditori:

  • tenere registri relativi alla vendita dei gas fluorurati, dove annotare i dati relativi ad acquirenti e alla tipologia e quantità di gas venduti (art. 6 prg. 3);
  • vendere gas fluorurati ad aziende in possesso di idonea certificazione o attestazione, in base agli obblighi di formazione e certificazione attualmente in vigore (art. 11 prg. 4);
  • vendere apparecchiature pre-caricate non ermeticamente sigillate a fronte della dimostrazione che l’installazione verrà effettuata da una impresa certificata, (art. 11 prg. 5);
  • Per l’acquisto da parte delle imprese che eseguono attività di la manutenzione, l’installazione o la riparazione delle apparecchiature che contengono gas fluorurati a effetto serra o che il loro funzionamento dipende da taluni gas è necessario che le stesse siano in possesso della certificazione o dell’attestazione di cui al DPR 43/12, a seconda dell’attività svolta e che tale certificazione o attestazione venga richiesta da parte del venditore;
- Advertisement -

 LE SANZIONI

Gli enti locali possono svolgere controlli a campione su qualsiasi impianto di climatizzazione, al fine di verificarne l’efficienza energetica e la regolarità delle manutenzioni.

In caso venga rilevata qualche regolarità verrà fatta una multa al responsabile dell’impianto, cioè a chi utilizza il condizionatore. Le multe sono molto salate e vanno da 500 a 3.000 euro. Invece, un tecnico che non effettua i controlli in conformità della normativa in vigore, rischia una multa che va dai 1.000 ai 6.000 euro.

- Advertisement -

Per maggiori info potete contattare lo 089 95 25 33 Ci.Ma. Baronissi (SA)

 

- Advertisement -
Redazione ZON
Redazione ZONhttps://zon.it
I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

Covid-19

Italia
203,182
Totale di casi attivi
Updated on 25 October 2020 - 06:42 06:42