Sergio Mattarella Consultazioni Chico Forti
Foto da sito ufficiale Quirinale

Sergio Mattarella ha incontrato, per le consultazioni, Maria Elisabetta Casellati, Roberto Fico, le Autonomie e i Gruppi Misti. Per ora, calma piatta

Sono iniziate. Un altro momento cruciale è finalmente arrivato. Le consultazioni tanto attese per la formazione del nuovo Governo, che sarà (presumibilmente) a trazione M5S-PD, sono ufficialmente cominciate. Alle 16, Sergio Mattarella ha dato il via alle danze al Quirinale per la formazione del nuovo esecutivo, con una serie di colloqui che coinvolgerà personalità ed esponenti di tutti i gruppi parlamentari. Come previsto, la prima della lista a interfacciarsi con il capo dello Stato, Sergio Mattarella, è stata la presidente del Senato Maria Elisabetta Casellati.

Potrebbe interessarti:

L’incontro è durato circa 15 minuti e non è stato seguito da alcuna dichiarazione pubblica. Però è quasi certo che quest’ultima abbia spinto molto su un’eventuale nuova coalizione di centrodestra, dunque per il voto e per nuove elezioni. Successivamente, è entrato il presidente della Camera, Roberto Fico. Anche lui ha lasciato il Quirinale dopo circa 30 minuti senza rilasciare la benché minima dichiarazione.

Il presidente emerito della Repubblica Giorgio Napolitano è stato ascoltato al telefono perché non si trova a Roma. Da questo momento iniziano gli incontri con i gruppi politici: il primo è stato il gruppo parlamentare «Per le autonomie (Svp-Patt,Uv)» del Senato. A fine incontro i rappresentanti del gruppo si sono detti disponibili a confrontarsi per valutare le condizioni per la nascita di un nuovo esecutivo alternativo.

Siamo tutti d’accordo sul fatto che sarebbe molto irresponsabile votare in autunno, quando si deve fare la legge di Bilancio, mandare una proposta in Europa e non andare in esercizio provvisorio.” hanno dichiarato le Autonomie.

Letture Consigliate