Conti pubblici, Gentiloni e Padoan fiduciosi

Politica Conti pubblici, Gentiloni e Padoan fiduciosi

Gentiloni e Padoan fiduciosi: nel 2018 la crescita del PIL sarà superiore al 1,5 per cento. Anche se si tratterà di manovra restrittiva e non espansiva

Il pareggio di bilancio è stato rinviato di nuovo e nel 2018 il deficit resterà fermo all’1,6% del prodotto interno lordo invece che abbassarsi all’1,2% come stimato nel Def di aprile. Quanto alle privatizzazioni, non intascheranno più di 3,4 miliardi contro un obiettivo di 5 miliardi stabilito qualche mese fa. Nonostante queste sconfitte, il Presidente del Consiglio Paolo Gentiloni e il ministro dell’Economia Piercarlo Padoan sono fiduciosi.

- Advertisement -

Nel 2018 la crescita sarà superiore al 1,5 per cento. Questo significa un’aggiunta di 0,3 punti in più rispetto alle stime previste dall’Ocse (Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico) e 0,5 in più rispetto a quelle del Fondo monetario Internazionale. Dunque si preannuncia una manovra restrittiva e non espansiva, se l’indebitamento sarà ridotto dal 2,1 all’1,6 per cento del PIL.

Quindi, secondo Gentiloni e Padoan, la prossima legge di Bilancio produrrà effetti positivi. Come? Con la rimodulazione delle imposte indirette. Il governo si troverà ad aumentare le entrate o a ridurre le uscite per recuperare 5 miliardi ed evitare l’aumento delle tasse.

- Advertisement -
Avatar
Federica Lovaglio
Sono nata a Napoli il 10/10/97 e studio Scienze della comunicazione, indirizzo Editoria e Culture Digitali, presso l'Università degli studi di Salerno. Da sempre appassionata della carta stampata, vivo di libri e scrivo.

Covid-19

Italia
255,090
Totale di casi attivi
Updated on 28 October 2020 - 12:51 12:51