Coronavirus, il Lotito-pensiero: “I calciatori devono tornare ad allenarsi”



Lotito
Foto: YT SS Lazio

Claudio Lotito è intervenuto sui canali ufficiali della Lazio per parlare la gestione dei calciatori con l’emergenza Coronavirus: “I calciatori sono sottoposti a controlli sempre”

Claudio Lotito, presidente della Lazio, è uno dei forti sostenitori per quanto riguarda la ripresa degli allenamenti per i calciatori della Serie A, nonostante l’emergenza Coronavirus. Un concetto ulteriormente ribadito dallo stesso patron biancoceleste ai microfoni della radio ufficiale del club.

I calciatori hanno una situazione fisica ben diversa dalla media. Loro vengono sottoposti ad accertamenti medici 24 ore su 24 – dice Lotito – quindi potrebbero allenarsi senza mettere a rischio la propria salute e quella delle persone accanto a loro. Se blocchiamo i giocatori per 2-3 mesi, rischiamo di creargli un trauma, perché perdono di condizione. Il calcio non è una questione ludica, ma è un’attività lavorativa“.

Lotito poi ha anche parlato della sicurezza del centro sportivo di Formello: “Qui ci sono tutte le condizioni ideali, non c’è alcun rischio o contagio per i calciatori. Il nostro quartier generale è dotato di tutti i comfort e mezzi di sanificazione, da oltre un mese siamo in possesso di guanti e mascherine di protezione perché utilizzate nelle attività ordinarie“.

In conclusione, il patron ribadisce: “Non capisco perché non ci siano le condizioni per tornare ad allenarsi. Capisco che non rispetteremo tutte le regole, ma davvero non comprendo i motivi dello stop“.

Leggi anche