Croazia-Spagna 3-5: Roja furiosa e distratta, poi ci pensa Morata

SportCroazia-Spagna 3-5: Roja furiosa e distratta, poi ci pensa Morata

La Spagna conquista i quarti di finale al termine di una partita dai due volti: prima dominata e poi quasi buttata; Croazia caparbia

La Spagna vola verso i quarti di finale di Euro 2020 e affronterà la vincente di Francia-Svizzera. La Roja gioca meglio fino all’85’, quando esce mentalmente dal match e subisce la clamorosa rimonta. Poi ai supplementari le Furie Rosse rimettono le cose in chiaro.

La sintesi della partita

Il copione del primo tempo non delude le aspettative e parla lingua spagnola. Nel monologo di tocchi di prima e passaggi illuminanti la prima palla gol la crea il più giovane in campo, Pedri, che serve Koke con un filtrante alla Iniesta, ma il centrocampista dell’Atletico Madrid si fa ipnotizzare da Livakovic. Al 20′ si consuma il dramma sportivo, killer Unai Simon: il portiere della Roja non aggancia un retropassaggio di Pedri e se la mette dentro.

Reagisce subito la Spagna, che trova la meritata rete del pari grazie a Sarabia al 38′: bravo l’esterno a farsi trovare pronto all’appuntamento con il gol dopo una respinta di Livakovic su un missile di Gaya. Nella ripresa cambia solo una cosa, il campo, ma non la storia della partita con la Spagna a fare da padrona. Azpilicueta porta la Roja in vantaggio con un perfetto colpo di testa chiudendo l’azione su cross dal fondo dell’altro esterno, Gaya.

Nel valzer degli errori partecipa al ballo anche Gvardiol, che si distrae prendendo una borraccia mentre Pau Torres è in possesso del pallone, il difensore se ne accorge e con un lancio preciso serve Ferran Torres, bravo a saltare un difensore e gonfiare la rete. La Croazia ha il merito di restare in partita, grazie anche agli sprechi della Spagna e a cinque minuti dallo scadere trova il gol della speranza con Orsic dopo un batti e ribatti in area. Ed è qui che la storia del match va incontro al biglietto degli imprevisti: la Croazia ci crede, la Spagna esce dal match ed il neo entrato Pasalic con un inserimento perfetto batte Simon di testa su assist di Gvardiol.

Ai supplementari le due Nazionali si allungano e ne beneficia ancora di più lo spettacolo. Simon nega la gioia del gol a Kramaric con un grande intervento a braccia aperte e risveglia la Spagna. A fare la differenza è il neo entrato Dani Olmo, che prima regala a Morata l’assist per il gol del vantaggio e dopo pochi giri d’orologio fa lo stesso con Oyarzabal. Bravo il centravanti della Juventus in occasione del gol, prima a stoppare di destro e poi a concludere velocemente di sinistro. Il numero nove prova a siglare la sua doppietta personale in contropiede, ma la Croazia evita il risultato tennistico. Dani Olmo colpisce il palo a 120′.

Croazia Spagna 3-5: risultato e tabellino

RETI: 20′ aut. Pedri, 38′ Sarabia, 57′ Azpilicueta, 77′ Ferran Torres, 86′ Oršić, 90’+2 Pašalić, 101′ Morata, 103′ Oyarzabal.

Croazia (4-3-3): Livakovic; Juranovic (74′ Brekalo), Vida, Caleta-Car, Gvardiol; Modric (114′ Ivanušec), Brozovic, Kovacic (79′Budimir); Vlasic (79′ Pašalić), Rebic (67′ Oršić), Petkovic (45′ Kramarić). A disposizione: Kalinić, Sluga, Vrsaljko, Škorić, Badelj, Bradarić. CT Dalic.

Spagna (4-3-3): Unai Simon; Azpilicueta, Eric Garcia (71′ Pau Torres), Laporte, Gayà (77′ Jordi Alba); Koke (77′ Fabián Ruiz), Busquets (101′ Rodri), Pedri; Ferran Torres (88′ Oyarzabal), Morata, Sarabia (71′ Olmo). A disposizione: De Gea, Sánchez, Diego Llorente, Maros Llorente, Gerard Moreno, Thiago Alcántara. CT Luis Enrique. 

AMMONITI – Brozovic, Caleta-Car (C).

Antonio Salomone
Antonio Salomone, giovane ragazzo del 1997 che cerca di fare della sua passione un lavoro. Amante di tutto ciò che rotola, aspirante giornalista sportivo. Laureato in Scienze della Comunicazione.

Covid-19

Italia
74,161
Totale di casi attivi
Updated on 29 July 2021 - 08:01 08:01