Danimarca-Belgio 1-2: il vento danese gela i “Diavoli” solo per un tempo

Prima PaginaDanimarca-Belgio 1-2: il vento danese gela i "Diavoli" solo per un tempo

La Danimarca domina il primo tempo e annienta il Belgio chiudendo i primi 45 minuti in vantaggio. Nella ripresa i Diavoli rossi la rimontano

Danimarca e Belgio si affrontano allo stadio Parken di Copenaghen per la seconda giornata del Girone B di Euro2020. I Diavoli Rossi che hanno l’occasione per qualificarsi con un turno di anticipo come ha fatto l’Italia. I Danesi, dal canto loro, devono assolutamente racimolare punti dopo la sconfitta della gara inaugurale segnata dal malore di Eriksen.

La Danimarca è sicuramente colpita dalla triste vicenda del suo numero 10 ma, diversamente da quanto ci si poteva aspettare, scende in campo affamata e domina per tutto il primo tempo. Bastano infatti un paio di minuti e arriva la rete di Poulsen che infila Courtois con un destro a incrociare. Il goal è solo l’inizio di una prestazione sontuosa, fatta di aggressività, determinazione e ottima gestione della fase difensiva tanto quanto di quella offensiva. La nazionale danese, infatti, riesce a rendersi pericolosa decine di volte, grazie anche alle ottime progressioni di Maehle, che al 6′ crossa sul secondo palo per Wass ma Courtois para l’incornata diagonale.

Al 34′ la Danimarca va di nuovo vicina al goal. Damsgaard nello stretto dribla un paio di uomini in area belga e prova il sinistro a giro che sfiora il palo destro. Lukaku e compagni sembrano non essere scesi in campo, non riescono a costruire e sono sempre in ritardo nella pressione in fase difensiva. La partita si gioca praticamente al 90% nell’area belga con la Danimarca che oscura gli avversari. E le statistiche lo confermano: il Belgio chiude il primo tempo con un solo tiro in porta.

La seconda frazione di gioco si apre su ritmi più bassi ma il copione cambia decisamente. Il Belgio inserisce Kevin De Bruyne e il suo ingresso si rivela provvidenziale. Al 55′, infatti, arriva la rete di T.Hazard che riporta in parità la gara proprio su assist di De Bruyne. Il talento del Manchester City, dopo una bella azione corale, anziché concludere in porta serve Hazard che spinge in rete la palla. Passano 15 minuti e il Belgio si porta in vantaggio e questa volta è direttamente De Bruyne a mettere la firma. Dopo un’azione tutta di prima tra i fratelli Hazard arriva a rimorchio De Bruyne e di sinistro la mette a fil di palo alla destra di Schmeichel.

La Danimarca non molla e al 75′ va vicina al pareggio con Braithwaite, che prova il sinistro in girata ma Courtois vola e gli nega la gioia del goal. Ma ancor più clamorosa è la rete sfiorata dai danesi all’86’, ancora una volta con Braithwaite che di testa colpisce l’incrocio dei pali.

La Danimarca negli ultimi minuti di gara va all’assalto e continua a dimostrare di meritare il pareggio. Dopo aver disputato un primo tempo magistrale, la nazionale danese deve arrendersi al buon gioco del Belgio, che è rientrato in campo con una personalità diversa, ma lo fa a testa alta.

Lorenzo Vitale
Studente di Giurisprudenza all'Università di Salerno, aspirante Pubblico Ministero. Tra le mie passioni ci sono lo sport, la scrittura e il giornalismo d'inchiesta. Mi interesso particolarmente ai casi di cronaca nera irrisolti. Credo sia importante fare informazione per indurre alla riflessione, così da stimolare nelle persone lo sviluppo di un pensiero critico.

Covid-19

Italia
91,350
Totale di casi attivi
Updated on 2 August 2021 - 08:07 08:07