Per denunciare o querelare ci sono limiti di tempo da rispettare?



Denunciare

Per denunciare qualcuno non ci sono limiti di tempo da rispettare. Importante non confondere la denuncia con la querela

Per  presentare una denuncia non ci sono limiti di tempo,  si può denunciare in qualsiasi momento, mentre sono previsti tre mesi per sporgere querela. E’ tale tempistica che differenzia i reati più gravi, per i quali c’è necessità di una denuncia e dove la Procura può procedere anche in mancanza di segnalazioni e quelli meno gravi, dove in mancanza di querela lo Stato si disinteressa a punire il colpevole. Per denunciare qualcuno occorre presentarsi dinnanzi a qualsiasi autorità giudiziaria (Polizia, Carabinieri) riportando il fatto ritenuto illecito.

L’esposto sarà successivamente trasmesso alla Procura della Repubblica e il Pubblico Ministero deciderà se procedere o archiviare il fatto, nel caso in cui quest’ultimo non costituisse reato. Nel caso di querela, invece, è fondamentale che l’interessato chieda espressamente la punizione del colpevole. Se ciò non sarà fatto la persona querelata non subirà al processo. Ci si riferisce a reati minori quali: truffe, lesioni lievi eccetera, per i quali lo Stato decide di avviare un processo solo su richiesta dell’interessato.

Leggi anche