Detrazioni fiscali 2020: ecco come pagare caso per caso



baby pensioni INPS
immagine da Pixabay

L’obbligo di tracciabilità ormai riguarda sempre più pagamenti per beneficiare detrazioni fiscali, ma sono presenti delle eccezioni

Una delle novità introdotte dal Governo che influirà molto sulla vita di tutti i giorni è l’obbligo di tracciabilità dei pagamenti. Vista la grande platea interessata, le nuove disposizioni in materia fiscale segnano un cambio epocale rispetto agli anni passati.

Il tracciamento dei pagamenti riguarda anche quei pagamenti per beneficiare dei rimborsi Irpef. Infatti, a partire dalle spese sostenute dal 1° gennaio 2020, le detrazioni fiscali Irpef del 19% saranno riconosciute a condizione che il pagamento venga effettuato mediante versamento bancario o postale, o con altri mezzi tracciabili, quali bancomat, carte o bonifici.

Spese con obbligo di tracciabilità

Tutte le spese che danno diritto allo sconto fiscale del 19% in dichiarazione dei redditi, a decorrere dal 2020, non potranno più essere effettuate con l’utilizzo del contante, pena la perdita della detrazione stessa.

Spese sanitarie presso strutture private, spese veterinarie, spese relative ai contributi versati per il riscatto degli anni di laurea dei familiari a carico, spese funebri sono solo alcune spese del folto elenco degli oneri detraibili in dichiarazione previsti dall’articolo 15 del TUIR.

Spese senza obbligo di tracciabilità

L’obbligo di tracciabilità delle spese per le detrazioni fiscali non si applica a quelle relative all’acquisto di farmaci, dispositivi medici e prestazioni sanitarie fatte da strutture pubbliche o private comunque accreditate con Servizio Sanitario Nazionale.

Per esami di laboratorio, visite specialistiche o generiche, così come per altre tipologie di spese mediche sarà possibile continuare ad usare il contante. Il riferimento normativo  è l’articolo 16 del TUIR.

L’obbligo di tracciabilità non si applica alle spese  per il pagamento dell’affitto per  abitazione principale. Sarà possibile continuare a pagare il canone mensile in contanti e senza perdere il diritto al rimborso fiscale Irpef.

I metodi di pagamento

In merito ai pagamenti con obbligo di tracciabilità sorge spontanea la domanda su quali siano i vari metodi di pagamento ritenuti idonei per accedere alle detrazioni fiscali.

Eccoli, dunque, di seguito, elencati: bancomat, carte di credito o carte prepagate, bonifico bancario o postale, bonifico online tramite computer o cellulare, assegno bancario.

 

 

 

Leggi anche