Stati Uniti: l’ennesimo schiaffo della Corte Suprema a Donald Trump



dazi

Il programma dei “dreamers”, varato da Barack Obama, dovrà avere la sua prosecuzione. La Corte Suprema degli Stati Uniti si è opposta alla richiesta di Donald Trump

Sembra che a Donald Trump, in quest’ultimo periodo, le cose non vadano molto bene. Dopo lo shutdown che lo ha visto coinvolto e la vicenda delle armi, alla Casa Bianca è arrivato un terzo “schiaffo”, che rischia di pesare molto sull’America.

Infatti, la Corte Suprema degli Stati Uniti ha respinto la richiesta dell’amministrazione Trump di porre fine al programma di protezione dei “dreamer”. Il piano era stato varato da Barack Obama nei confronti dei giovani immigrati minorenni entrati nel Paese in maniera irregolare.

A questo punto, ciò rischia di diventare un vero e proprio boomerang per il Presidente, che si vede costretto a porre un rimedio alla situazione nella maniera più veloce possibile.

Leggi anche