Emma scatena l’Unipol Arena: impressioni dalla tappa bolognese



Emma Marrone si sente male nel post concerto
Immagine dal profilo Instagram di Emma Marrone

Emma Marrone con il suo “Essere qui Tour 2019” ha fatto tappa all’Unipol Arena di Bologna. Un pubblico assorto e partecipe ha accolto l’artista nel corso di una serata all’insegna della buona musica

Emma Marrone a febbraio è tornata a calcare i palchi italiani, con la 2° edizione del suo “Essere qui Tour 2019″. Dopo la data zero di Bari e i concerti di Reggio Calabria, Eboli, Livorno ed Ancona, sabato sera si è fermata a Casalecchio di Reno (Bo) sede del mitico palazzetto bolognese, l’Unipol Arena, da sempre sosta fissa di alcune delle voci più importanti del pop e non solo.

La scaletta

Emma si è esibita in una lunga scaletta composta da ben 29 brani, tratti dal suo ultimo album “Essere qui“, misti ad altri suoi grandi successi. Lo spettacolo è partito sulle note della hit radiofonica Effetto domino, un pezzo carico di energia che ha fatto subito intuire il motivo portante della serata.

A seguire Le ragazze come me, altro pezzo figlio del suo recente Ep, al quale ha ceduto il passo la dolcissima, ma grintosa Occhi profondi scritta a quattro mani da Ermal Meta e da Dario Faini. E così via passando per Trattengo il fiato, Nucleare e Sorrido lo stesso.

Con Schiena, brano tratto dall’omonimo album, Emma ha dimostrato di essere in grado di spaziare dalla dimensione rock-pop di brani più ritmicamente incalzanti a quella più strettamente da interprete. Ha incantato l’intero palazzetto con l’intensità e la passione drammatica con cui ha eseguito il pezzo.

In L’amore non mi basta l’Arena ha seguito con trasporto la performance visivamente suggestiva offerta da Emma, intonando a squarciagola il brano. Stessa storia con Non è l’inferno, canzone che nel 2012 l’ha vista trionfare nella 62esima edizione del Festival di Sanremo. Incredibile anche la partecipazione dimostrata durante l’esecuzione di Calore, l’inedito di Amici, quello con cui tutto è iniziato.

L’impianto scenico

Tra una canzone e l’altra si è fatto notare anche l’impianto scenico. Articolato in pochi, ma efficaci occhi di bue e diverse montature di illuminazione multi-led. Forse manchevole di uno o due maxischermi che avrebbero, molto probabilmente, aiutato nella visione gli spettatori più distanti dal fulcro del concerto.

Nel complesso il pubblico di Bologna si è trovato di fronte  ad una impalcatura minimal, ma glamour con tanto di brilli gold e organizzata su due piani. Carina l’idea di posizionare al secondo livello una sorta di camerino in stile “Nove settimane e mezzo” che in un effetto vedo non vedo ha mostrato Emma indossare tre outfit elegant-chic and total black.

Contro le polemiche, “Malelingue”

Inevitabile l’ennesimo rimando alla questione “aprite i porti” e alle pesanti offese ricevute in seguito alla bufera social insorta in questi giorni. L’occasione è stata offerta dal brano Malelingue. Emma si è servita del testo per lanciare un monito severo, ma efficace:

“Malelingue su di me non lasciano più traccia… Schivo colpi E suoni d’arte, frasi di eleganza”

La musica e solo la musica può e deve essere la risposta. E questo Emma lo ha capito bene. Nei suoi concerti traspare un messaggio chiaro: l’arte è un veicolo vero, privo di contaminazioni, attraverso cui esprimersi.Questo e tanto altro risuona con decisione nelle canzoni e nei testi della cantante ed ha l’aspetto di una nobile arma di difesa.

Difesa contro quegli insulti gratuiti che molto spesso lei, come tantissimi altri artisti, sono costretti a subire, conseguenza di un mondo a sua detta “che sta annegando nell’odio“. L’esperienza di vivere Emma in concerto è un qualcosa da augurare a chiunque.

Prossime date del tour

I prossimi appuntamenti dell’ “Essere qui Tour 2019” tour la vedranno impegnata in altri palasport italiani fino a marzo. Martedì 26 febbraio sarà la volta del Forum di Assago, mercoledì 27 Emma farà tappa a Montichiari (BS), al PalaGeorge e concluderà la tournée il 1 marzo 2019 a Roma, al Palazzo dello Sport.  I biglietti per le rimanenti tre date sono disponibili sul sito di TicketOne e in tutti i punti vendita autorizzati.

Leggi anche