Eti Roller System, il guardrail salvavita

Eti Roller System

Eti Roller System, il guardrail salvavita. Arriva dalla Corea del Sud l’ultimo ritrovato nel campo della sicurezza stradale. Si tratta una barriera di contenimento che riesce ad assorbire l’impatto di un mezzo e a riportarlo verso la strada limitando così i danni

Eti Roller System, il guardrail salvavita. Arriva dalla Corea del Sud questa invenzione geniale, una barriera di contenimento che, secondo i test effettuati, con grande successo, fino a questo momento, consentirebbe ad ogni veicolo di ammortizzare ogni impatto ed evitare conseguenze ben più gravi.

Eti Roller System si compone di una serie di tamburi in plastica, posizionati in sequenza a formare una barriera che, in virtù della sua flessibilità, assorbirebbe l’impatto del veicolo che va a scontrarsi con essa, riportandolo sulla carreggiata. L’estrema flessibilità della sbarra, unita con il materiale plastico, garantirebbe quindi una maggiore sicurezza ed eviterebbe quelle che sono le conseguenze degli incidenti stradali.

Le barriere di contenimento in uso sono fatte di materiali metallici rigidi, che se negli intenti dovrebbero andare a limitare i danni, di fatto ne recano sia al veicolo che agli altri mezzi in transito. La cronaca ha più volte proposto casi in cui proprio la scarsa resistenza di un guardrail abbia aggravato la portata di un incidente, laddove la barriera di contenimento non è riuscita a reggere l’impatto causando l’invasione della corsia opposta da parte del mezzo coinvolto o addirittura, in alcuni casi più gravi, la caduta da un cavalcavia.

L’innovazione proposta dalla sudcoreana ETI Korea non si pone sul mercato come la soluzione universale al problema della sicurezza stradale, ma vuole cercare di intervenire il più possibile su quelle che sono le conseguenze degli incidenti.

Laddove la disattenzione del guidatore non può essere limitata ne inibita, arriva un’invenzione che farà certamente parlare ancora di sé.