Euro 2016, troppa Germania, Hamsik si arrende



Euro 2016
Tutto facile per la Germania: 3-0 alla Slovacchia (calciomercato.com)

La Germania supera gli ottavi di Euro 2016 con un rotondo 3-0 sulla Slovacchia. Hamsik esce a testa alta dopo un grande europeo

Germania-Slovacchia 3-0. La squadra campione del mondo si conferma corazzata da grandi manifestazioni, capace di tirar fuori il meglio quando più conta. È vero, l’avversario in ottavi non era dei più temibili, però il modo perentorio con cui gli uomini di Löw si sono sbarazzati di Hamsik e compagni cancella con un sol colpo di spugna tutti i dubbi del girone, lanciando i panzer tedeschi ai quarti di Euro 2016.

Le reti di Boateng, Gomez e Draxler spianano la strada alla vittoria della nazionale Meinschaft; sarebbero potuti essere quattro, se Ozil non avesse sbagliato un rigore, ma poco cambia. Questa ritrovata a Germania è la favorita di Euro 2016.

Il capitano del Napoli torna a casa senza rimpianti: Hamsik ha portato la Slovacchia fin dove ha potuto, passando da terza in un girone non semplice e fermandosi solo davanti a un sorteggio impossibile. Per il CT Kozak resta una bella soddisfazione e un punto di partenza per il futuro.

LA PARTITA

Match che ha avuto poco e niente da dire fin da subito in quel di Lille: il 4-2-3-1 tedesco (con Gomez vero centravanti) mette fin da subito in evidenza un Draxler ispirato e pericoloso anche per l’arroccato 4-1-4-1 di Kozak, con Skriniar praticamente difensore aggiunto.

La resistenza slovacca cade dopo appena 8′, quando ci pensa Boateng (aiutato dalla deviazione di Skriniar) a battere Kozacik. La Germania, acquisito il vantaggio, prende sempre più possesso del centrocampo (impressionante Khedira) e si procura immediatamente l’occasione per il raddoppio: spinta di Skrtel su Gomez in area. Ozil sbaglia dal dischetto facendosi ipnotizzare da Kozacik.

La Germania comunque non accusa il colpo, producendo molto gioco, ma senza trovare il grimaldello per scardinare la difesa avversaria. C’è, quindi, spazio anche per Neuer, che si supera sulla zuccata del milanista Kucka. È il campanello d’allarme che avvisa i tedeschi: meglio non tirare troppo la corda. Ci pensa, infatti, Mario Gomez a finalizzare un’azione travolgente di Draxler sulla corsia mancina.

La ripresa è una passerella tedesca, perché la Slovacchia pensa solo a limitare i danni, senza accendere mai Hamsik e Weiss. Il tris arriva dal migliore in campo, Draxler, che si mette in proprio sfondando la rete al volo da centro area, dimenticato dalla retroguardia slovacca già pronta con le valigie in mano.

La Germania supera sul velluto gli ottavi di Euro 2016, aspettando una tra Spagna e Italia ai quarti. Da li si capirà la vera forza di Löw e soci, quando sbagliare per guardarsi allo specchio potrebbe essere errore fatale.

Leggi anche