Stadio Olimpico, gravina
Fonte immagine: pixabay

Lo Stadio Olimpico riapre le sue porte ai tifosi in vista degli Europei, ecco chi e come potrà assistere alle partite della Nazionale

Dopo il si del governo all’apertura dello Stadio Olimpico di Roma al 25% della capienza, si iniziano a studiare i piani per permettere a migliaia di tifosi di poter ritornare in totale sicurezza sugli spalti.

Potrebbe interessarti:

Entreranno i vaccinati, chi ha già avuto il Covid e chi è negativo al test antigenico effettuato a ridosso dell’incontro queste le disposizioni proposte dal presidente Gravina al sottosegretario dello sport Valentina Vezzali nella giornata di ieri, aggiungendo che i documenti necessari che attestino al non contagiosità del soggetto saranno caricati su una piattaforma web a cui si potrà accedere con l’acquisto del biglietto per la gara.

Tutto sarà studiato nei minimi dettagli, comprese le delicate fasi d’ingresso e d’uscita dall’impianto. Secondo quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport, all’acquisto del biglietto il tifoso avrà accesso ad un piano personalizzato per l’ingresso all’Olimpico, in cui gli sarà illustrato sia la strada da percorrere per accedere al settore assegnatogli, sia l’orario in cui recarsi allo stadio.

Un nuovo sistema di telecamere monitorerà la temperatura degli spettatori una volta oltrepassati i tornelli e, una volta raggiunto il posto assegnato, grazie al sistema Skeleton Detection, verrà misurata anche la distanza tra uno spettatore e l’altro.

Finalmente ci siamo, finalmente intravediamo una luce in fondo al tunnel che, si spera, riporterà tutto alla normalità. Non saranno 60mila ma, dopo un anno di silenzio assordante, rivedere tanta gente godersi una partita di calcio nel nostro Paese sarà un’emozione indescrivibile.

Letture Consigliate