Farmaci, Italia medaglia d’oro tra i produttori grazie all’export



Quali sono i farmaci

L’Italia scalza la Germania e diventa il primo produttore europeo di farmaci. Lo rivela l’assemblea pubblica di Farmindustria

Farmindustria festeggia il suo quarantesimo compleanno con un’ottima notizia: l’Italia è il primo produttore di farmaci in Europa e scalzando i 30 miliardi dei tedeschi, si attesta su una produzione pari ai 31,2 miliardi di Euro, di cui 25 sono da ascrivere alla sola attività di export, il vero traino dell’industria farmaceutica tricolore.

Tali entusiastici dati sono stati resi noti dal Presidente Massimo Scaccabarozzi durante l’ultima Assemblea Pubblica di Farmindustria.

Tutti i numeri

L’industria tricolore dei farmaci, nella classifica per export dei 119 settori dell’economia italiana, si trova oggi al quarto posto, facendo registrare dunque un vero e proprio balzo dalla cinquantasettesima piazza del 1991. Un successo trainato dall‘export che negli ultimi dieci anni è cresciuto del 107% ed ha portato l’industria farmaceutica ai primi due posti dell’export europeo per poli tecnologici.

Con questi numeri, l’industria farmaceutica può contribuire senz’altro alla ricostruzione del Sistema Paese, come auspicato da Scaccabarozzi, forte dei grandi investimenti che non solo determinano più occupazione (specie tra i giovani), ma hanno un forte impatto anche sulla ricerca e l’Università, nonchè sugli studi clinici e sugli indotti generati dal Servizio Sanitario Nazionale.

 

Leggi anche