Fella da Bassano a Siena, la risalita è iniziata



Fella riparte da Siena con un gol dei suoi nella semifinale d’andata della Coppa Italia Lega Pro. Il giovane salernitano in sala stampa: “Sono qui per rimettermi in gioco, dopo l’esperienza no a Bassano”

È stato uno dei protagonisti del successo del Siena sul Foggia. Giuseppe, detto “Peppe” Fella dopo l’esordio in campionato domenica scorsa contro il Santarcangelo, il giovane salernitano, ieri nella semifinale di Coppa Italia contro il Foggia, viene schierato nuovamente tra gli undici iniziali da mister Carboni e lui lo ripaga con un’eccellente prestazione e un gol dei suoi.

Si, perché è proprio Fella al 14’ a dare il via alla goleada della Robur Siena. L’attaccate, ex Bassano, da centrocampo se ne va in progressione e ai 20 metri circa lascia partire un tiro che si insacca sotto la traversa, complice una deviazione, alle spalle dell’estremo difensore Micale. È festa all’Artemio Franchi ed è festa anche per il numero undici salernitano che mette fine cosi ad un periodo buio. A questo punto i padroni di casa trovano il gol del raddoppio che non arriva, il Foggia si fa vedere al 22’ ma senza esiti.

Fella: esultanza dopo il gol
Fella: esultanza dopo il gol
Fonte: Robur Siena

Il pareggio arriva poco dopo con Lauriola che risolve al meglio un’azione insistita dei suoi compagni. I padroni di casa protestano per un fuorigioco. Nella ripresa i bianconeri dilagano, ci pensa subito De Feo, dopo cinque minuti porta i suoi sul 2-1 su assist di Cedirc. Il Foggia di De Zerbi risponde con un colpo di testa di Sainz-Maza che termina sul fondo. Nel ribaltamento opposto contropiede fulminate della Robur che trova il 3-1 con l’ex Mastronunzio, servito sul filo dell’offside da De Feo. I ragazzi di Carboni non si fermano e al 68’ trovano il gol del 4-1 con Cedric, appostato sul secondo palo batte di testa l’estremo difensore avversario. Al 72’ arriva anche la manita firmata dal neo entrato Yamga che parte in contropiede e a tu per tu con Micale non sbaglia. Per il Foggia inutile la rete in pieno recupero di Floriano, per il definitivo 5-2.

All’Artemio Franchi festeggia la Robur Siena, che dopo due sconfitte in campionato contro Rimini e Santarcangelo, torna a sorride. Ora i toscani devono ripartire subito in campionato, perchè domenica c’è la sfida interna contro la Spal. Per quanto riguarda la Coppa Italia il ritorno della semifinale in casa del Foggia si giocherà l’8 Marzo.

Nel post gara Pepe Fella, uscito al 70′, in sala stampa dichiara: “Sono contentissimo sia per l’esordio di domenica che perla gara di oggi, ma soprattutto per il gol che mancava da tanto”. Poi lo stesso Fella risponde ad alcune domande sulla sconfitta di domenica e la gran prestazione di oggi: “Dopo domenica ci siamo riuniti e abbiamo fatto il punto della situazione. Domenica in campo ci è mancata cattiveria e penso che questa sera in campo abbiamo dimostrato che la cattiverà c’è l’abbiamo”. Infine l’attaccante salernitano parla anche della sua esperienza a Bassano: “A Bassano mi sono trovato bene, però nello stesso tempo ho giocato poco e mi dispiace non aver giocato, nonostante arrivavo da un’ottima annata con il Melfi. Sono venuto qui con la voglia di rifarmi e di rimettermi in gioco”.

Robur Siena  – Foggia 5-2

Reti: PT 15° Fella, (RS) 25° Lauriola ST 5° De Feo 18 Mastronunzio, 25° Cedric 28° Yamga 46° Floriano (F)

Robur Siena: Bacci; Pellegrini, Masullo; Opiela, Beye, Ficagna; Cedric, La Vista, Mastronunzio, De Feo, Fella. A disp. Montipò Rozzi,Yamga, Boron, Celiento, Torelli, Paramatti, Minotti, Burrai, Portanova, Cori. All. Carboni

Foggia: Micale; Bencivenga, Agostinone; Gerbo, Loiacono, Di Chiara; Lodesani, Quinto, Lauriola, Sainz-Maza, Floriano. A disp. Narciso, Agneli, Angelo, Lanzaro, Vacca, Chiricò, Sarno, Arcidiacono, Iemmello, Gigliotti, De Gennaro. All. De Zerbi

Arbitro:Carmine Di Ruberto (Nocera Inferiore; assistenti : Zancanaro (TV), Argentieri (Viterbo)

Leggi anche