Cannes 2019, ecco tutti i vincitori: “Il Traditore” non c’è



Cannes 2019 Parasite
Dal trailer ufficiale di "Parasite", Palma d'Oro a Cannes 2019

La Palma d’Oro di Cannes 2019 a Bong Joon Ho per “Parassita”, Banderas Miglior Attore. Italia a bocca asciutta con “Il Traditore”

Non sono bastati i 13 minuti di applausi per far entrare “Il Traditore” di Marco Bellocchio con Pierfrancesco Favino camaleontico nei panni del boss dei due mondi Tommaso Buscetta, nel palmarès di Cannes 2019.

Sulla strada verso il Premio al Miglior Attore Favino ha incontrato un Antonio Banderas (Dolor y Gloriain stato di grazia che non ha lasciato indifferente la giuria presieduta dal regista americano Alejandro Inarritu, mentre la regia di Bellocchio ha dovuto arrendersi al tandem creato da Jean Pierre e Luc Dardenne (premiati per Le Jeune Ahmed).

La Palma d’Oro parla invece coreano ed è andata a Bong Joon Ho per il film “Parassita”.

Gli altri premi

Di seguito tutti gli altri premi assegnati durante la cerimonia di chiusura di Cannes 2019

Gran Premio:
ATLANTIQUE di Mati Diop

Premio della Giuria (ex-æquo):
LES MISÉRABLES di Ladj Ly
e
BACURAU, di Bacurau by Kleber Mendonça Filho & Juliano Dornelles

Premio alla Sceneggiatura:
CÉLINE SCIAMMA per Portrait de la jeune fille en feu

Premio per l’Interpretazione Femminile:
EMILY BEECHAM, per Little Joe di Jessica Hausner

Menzione speciale:
IT MUST BE HEAVEN
, di Elia Suleiman

Camera d’Or per la miglior Opera Prima:
Nuestras Madres, di César Díaz

Palma d’Oro per il miglior cortometraggio:
The Distance Between Us and the Sky, di Vasilis Kekatos

Menzione speciale a: 
Monstruo Dios, di Agustina San Martín

La Sinossi di “Parasite”

In “Parasite” Bong Joon-Ho racconta la storia di una famiglia povera che, vivendo in uno scantinato seminterrato, riesce ad inserirsi nella quotidianità di una famiglia benestante. Una riflessione sulla lotta di classe in bilico tra umorismo e orrore.

 

Leggi anche