I finalisti del Premio Strega finalmente resi noti



premio strega 2016

Il Premio Strega, alla settantesima edizione, ha finalmente i primi classificati

I primi finalisti della settantesima edizione del Premio Strega 2016 si sono classificati con pochi voti di differenza gli uni rispetto agli altri. Al primo posto si è classificato Edoardo Albinati con 202 voti, a seguire Eraldo Affinati con 160 voti e ancora sul podio Vittorio Sermonti con 156 voti.

Nella cinquina però non vanno dimenticati Giordano Meacci con “Il cinghiale che uccise Liberty Valance” e Elena Stancanelli con “La femmina nuda”.

Come sempre la giuria è stata formata dagli “Amici della Domenica”, da 40 lettori forti selezionati da librerie indipendenti italiane associate all’ALI (Associazione Librai Italiani) e 20 voti collettivi espressi da scuole, università e Istituti Italiani di Cultura all’estero.

Le tematiche sono molto diverse. Il primo finalista, “La scuola cattolica” tratta argomenti come la giovinezza, il sesso, la religione, la borghesia e la perdita di innocenza con riferimenti al delitto del Circeo del 1975 e a ciò che avvenne circa 30 anni dopo quando Angelo Izzo, in libertà vigilata, uccise altre due donne.

Su un totale di 460 voti solo quattro sono state le schede nulle. Nicola Lagioia, vincitore del Premio Strega della scorsa edizione ha presieduto il seggio e lo spoglio è stato trasmesso in diretta streaming da RAI Letteratura.

La serata finale del premio è prevista per l’8 luglio a Roma, nella nuova sede dell’Auditorium Parco della Musica, prima però i finalisti dovranno presentare i loro libri il 18 giugno al festival Salerno letteratura, il 19 giugno al Ravello Festival, il 22 a Montecarlo, il 23 a Cervo e il 29 a San Benedetto del Tronto.

La premiazione sarà trasmessa in diretta televisiva su RAI Tre.

Leggi anche