Fisco, rinvio di un altro mese per emergenza Coronavirus



fisco
immagine da pixabay

Le scadenze del fisco rinviate di un altro mese. Si attende il nuovo decreto sull’economia per aprile

Nelle ultime ore il governo sta lavorando per la preparazione di un nuovo decreto anti-Coronavirus per il mese di aprile. Appare possibile un potenziamento degli ammortizzatori sociali vista la brusca chiusura di molte attività produttive. Si ipotizzano altresì: ulteriori fondi per sanità e protezione civile e alcuni indennizzi per le imprese con significative perdite di fatturato. Il fisco potrebbe inoltre essere ulteriormente rinviato.

Dal decreto già in vigore si evince che le scadenze slitteranno a fine maggio, ma  siccome si tratta solo di un rinvio si presume che le imposte non versate rientrino in cassa entro l’anno. Vista l’anomala situazione economica l’opzione abbracciata dall’esecutivo è quella di proseguire con un approccio graduale e dunque prevedere un ulteriore rinvio delle scadenze, di un altro mese. Il rischio che si profila è quello di arrivare a ridosso di altre date di scadenza come quella relativa alla prima rata dell’Imu e all’autoliquidazione.

L’unica nota di positività nell’economia italiana al momento è che il mancato gettito di marzo si è rivelato molto inferiore a quanto stimato. In ogni caso il Ministero dell’Economia e delle Finanze lavora per approvare il nuovo decreto prima di Pasqua, al fine di evitare ulteriori difficoltà a famiglie e imprese.

Leggi anche