Forza Italia, Berlusconi tende nuovamente la mano alla Lega



berlusconi
screen da YouTube

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi vuole evitare l’isolamento dalla UE. Ma Salvini, nonostante tutto, gli risponde in maniera ironica

Quando si ha l’impressione di essere sul viale del tramonto, si prova a imbeccare tutte le strade possibili pur di non abbandonare la propria leadership. Forse è nostalgia, forse è smania di potere, ma Silvio Berlusconi non si arrende. Nonostante tutto, nonostante una leadership (quella del centrodestra) che è ormai irrimediabilmente persa in favore di Matteo Salvini, il capo di Forza Italia tenta ancora di dettare legge all’interno del centrodestra. Ma Salvini non lo calcola e gli risponde anzi in maniera ironica.

Il governo delle quattro sinistre a breve entrerà in crisi, per ragioni politiche e per l’assoluta incapacità di gestire i problemi del Paese. Una volta al Governo, in quanto membri del PPE, avremo una funzione fondamentale per evitare l’isolamento dell’Italia. Se il governo cadesse, l’unica strada sarebbero le urne. Non credo che Giorgetti intendesse proporre altre soluzioni o prefigurare maggioranze diverse. In ogni caso noi siamo radicalmente alternativi alle sinistre: da quella di Renzi, da quella di Di Maio e da quella di Zingaretti.” ha dichiarato Silvio Berlusconi.

La nostra prospettiva, chiarissima, è nel centrodestra, rigorosamente alternativa a ogni tipo di sinistra e distinta dai nostri amici e alleati della destra. Noi siamo i soli rappresentanti delle grandi trazioni politiche dell’Occidente: la tradizione liberale, la tradizione cristiana e la tradizione garantista.” ha poi concluso.

Peccato che dall’alleato di Governo arrivino picche: “Berlusconi? Lo ringraziamo per la premura ma non abbiamo bisogno di garanti. Rappresentiamo un terzo del popolo italiano che chiede sicurezza, tutela della bellezza, dell’ambiente. Penso che ci garantiamo da soli. L’Europa dalla Lega non ha nulla da temere, anzi, chi sta affondando il sogno europeo sono gli ideatori di trattati come il MES.

Insomma, un sogno stroncato sul nascere.

Leggi anche