Francia, l’inflazione è in frenata e in linea con le attese

Esteri Francia, l'inflazione è in frenata e in linea con le attese

Buone notizie per quanto riguarda l’inflazione in Francia. I livelli di consumo monetario sono radicalmente scesi ad Agosto

In tanti, in questi ultimi anni, hanno combattuto con un fantasma davvero ostico che si chiama “inflazione“. Tra questi, oltre ovviamente all’Italia, vi è anche la Francia, la cui crisi economica è davvero molto pronunciata e ostica da affrontare. Naturalmente, il Coronavirus ha radicalmente peggiorato la situazione, tagliando di netto i consumi e facendo sì che l’economia non girasse. E questo rappresenta un segnale davvero molto positivo per la nazione confinante con l’Italia, perché l’inflazione è radicalmente scesa durante il mese di Agosto.

- Advertisement -

Ad Agosto, infatti, l’indice dei prezzi al consumo (CPI) in Francia è stato tagliato dello 0,1% su un mese dopo il +0,4% a luglio 2020 portando il dato annuo allo 0,2 per cento. L’istituto di statistica INSEE, addetto alle valutazione di questa tipologia, conferma i dati preliminari e sottolinea come in un anno i prezzi al consumo sono scesi a +0,2%, dopo il +0,8% del mese precedente. Un bel calo, dato che 0,6 punti percentuali sono stati tagliati. Ma il motivo per cui è avvenuto quest’abbattimento dell’inflazione qual è? Sicuramente, come lo stesso INSEE spiega, tanto ha giocato il calo dei prezzi dei manufatti.

Infatti, il ritardo dei saldi estivi, e un rallentamento di quelli alimentari, hanno sicuramente inciso sull’economia della Francia. Al contrario, i prezzi dell’energia sono diminuiti meno che a Luglio. L’inflazione core è scesa ad Agosto al 0,5% annuo dal +1,4% del mese precedente. L’indice dei prezzi al i consumi armonizzati (IPCA) rallenta a +0,1% su un mese, dopo il +0,4% del mese precedente.

- Advertisement -

Covid-19

Italia
50,630
Totale di casi attivi
Updated on 30 September 2020 - 01:32 01:32