Il Trono di Spade 6×08 – Nessuno – Analisi e curiosità

Thrones
Game of Thrones 6

Delude gli spettatori l’ottavo episodio della Sesta Stagione di Game of Thrones. Nel complesso, la puntata si rivela solo un lungo riempitivo in vista della prossima Battle of Bastards, che concluderà anche questa serie e che avrà una durata speciale di 69 minuti. Per il resto, tuttavia, nonostante gli sviluppi, l’episodio non decolla.

project adv

NARRAZIONE

[dropcap]P[/dropcap]oche aggiunte. Di questo ha peccato l’episodio 6×08 che non dice granché. Ci si aspettava che si parlasse di Brandon, assieme a quelle di tutti gli altri componenti della famiglia Stark, invece, alla fine, l’episodio resta incentrato sui due gemelli Lannister Cersei e Jaime, ad Arya Stark ed al simpatico gruppetto al comando di Mereen. Basta. E per di più, il tutto ci viene presentato in maniera estremamente rapida, al punto che si è avuta la sensazione nettissima che gli episodi stessero scivolando via come fossero delle caramelle. Vero. Dunque è lecito chiedersi perché sprecare tanto tempo quando si potrebbe lasciare più spazio all’action? Forse perché la serie durerebbe di meno? Ah, beh, allora…

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]

FOTOGRAFIA[dropcap]S[/dropcap]icuramente, nell’episodio di ieri, abbiamo visto diverse sequenze degne di nota e che hanno fornito grossi spunti di riflessione. Tuttavia, “No-One” è sembrato solo un episodio nel quale gli sceneggiatori dovevano chiudere i conti con la parte “interiore” dei personaggi, una sorta di espediente narrativo necessario a prepararsi al gran finale della nona e decima puntata. In questi due episodi si attende ora la Battle of Bastards, la quale, si spera, dovrebbe finalmente tenere di nuovo gli spettatori incollati alla tivù. A quanto si dice, avremo tutta l’action che vorremo in quei due episodi, e forse è per questo che, a parte la morte di Pesce Nero, tutto è stato molto lento e pacato. Non dimentichiamo, però, che il fascino di GoT sta essenzialmente nella carne che viene ridotta a brandelli. E’ questo che vogliono vedere i fans, i quali sono costretti ora ad aggrapparsi alla speranza che questi due ultimi episodi possano regalare le attese emozioni agli spettatori. Ci si aggrappa, insomma, alla mefistofelica certezza che GoT ha sempre soddisfatto, alla fine di ogni serie, i suoi fans, perché l’ottava puntata ha deluso . Non bastano le belle scene come la parte cinematografica che mostra la barchetta di Brianna che scivola placida lungo le acque del tridente, ci vuole qualcosa in più!

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]

Regia[dropcap]A[/dropcap]lmeno in questo episodio, è sembrato che gli sceneggiatori avessero deciso di lasciare spazio alla trama così come essa è stata concepita, nei libri, dall’autore George Martin. Il tutto si è svolto in maniera riallineata al libro, e tutto quello che, nel complesso, hanno fatto di originale gli sceneggiatori in questo ottavo episodio, è stato produrre una fastidiosa serie di freddure che Tyrion, Messandrei e Verme Grigio si sono raccontati per cinque minuti buoni davanti ad un calice di vino. Tutto questo mentre all’esterno gli Schiavisti si preparavano ad assediare Mereen. Ma era proprio necessario perdere così tanto tempo, visto che poi l’episodio è terminato con delle morti importanti che, a schermo, non sono state neanche mostrate? Decisamente non una buona scelta stilistica e narrativa. Anche per questo rimandiamo “a settembre” l’episodio.

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]

Curiosità[dropcap]A[/dropcap]nche stavolta siamo giunti alla fine della recensione. Solo che, questa volta, piuttosto che lasciarvi con una curiosità relativa alla puntata vista stasera, vi dedichiamo la promo offerta da HBO per il canale americano, che riassume i punti salienti del prossimo episodio di GoT, la quale andrà in onda il prossimo 19 giugno sul canale americano, e di seguito su Sky Atlantic per l’Italia. Sarà la resa dei conti con la battaglia finale tra Snow e Bolton per la conquista di Grande Inverno. Proprio per questo, come anticipato, l’episodio sarà il più lungo di GoT- Almeno, visto che la puntata di oggi ha un po’ abbassato le nostre aspettative, ci possiamo consolare creando attesa intorno al prossimo episodio e per adesso ci salutiamo. Alla prossima, amici lettori!

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]

Thrones
Prequel USA per la Battle of Bastards

[taq_review]

Video del giorno