Garanzia Giovani, si passa ad una nuova fase



Garanzia Giovani

Garanzia Giovani, si passa a una nuova fase. Dopo il “superbonus” per i giovani il Ministero del Lavoro è pronto a stanziare nuovi fondi

Garanzia Giovani si avvia verso il giro di boa. Con gli oltre 5.400 contratti di lavoro attivati in soli quattro mesi, di cui 2mila a tempo indeterminato e i rimanenti di apprendistato, suddivisi tra uomini e donne, Garanzia Giovani ha esaurito le risorse stanziate ma è già pronta la fase successiva del progetto. Adesso si passerà alla trasformazione dei tirocini svolti fin ora in lavoro concreto, con il “Super-Bonus occupazionale trasformazione tirocini”, che rientra tra le iniziative promosse nell’ambito del progetto in questa seconda fase.

Garanzia Giovani
Garanzia Giovani, il progetto del Ministero del Lavoro per l’inserimento dei giovani

Con questo ulteriore step, che integra il “bonus occupazionale”, si vuole promuovere l’assunzione a tempo indeterminato, o con contratto di apprendistato professionalizzante, dei giovani che sono stati avviati o hanno concluso un tirocinio nell’ambito del programma Garanzia Giovani. Il totale dei fondi stanziati per il progetto è stato pari a 50 milioni di euro a valore sul Pon Iniziativa Occupazione Giovani e, come ricorda il Ministero del Lavoro, in collaborazione con l’Inps, le risorse stanziate sono state utilizzate tutte, ma ora si passa alla fase successiva del progetto, con altri 20 milioni di euro stanziati per consentire l’immissione nel mondo del lavoro di altri 2200 giovani.

Leggi anche