milan, theo hernandez, chalanoglu
Immagine da Twitter AC Milan

Dopo il rocambolesco pareggio con il Parma, il Milan va al Ferraris per la sfida con il Genoa: obiettivo consolidare il primo posto in classifica

Operazione riscatto. Questa la parola d’ordine del Milan in viaggio verso Genova per la sfida al Grifone in programma alle ore 20.45. Dopo la partita sfortunata contro il Parma, i rossoneri vogliono reagire con una vittoria per consolidare il primo posto in classifica, approfittando delle contemporanee sfide tra Inter-Napoli e Juventus-Atalanta. Diavolo che si presenta alla sfida dopo due giorni di celebrazioni per mister Pioli (eletto allenatore dell’anno), Sandro Tonali (Golden Boy Italiano) e soprattutto Paolo Maldini (inserito da France Football nella squadra più forte di tutti i tempi).

QUI GENOA – Occasione per Pjaca nell’11 titolare. Il croato agirà da esterno nel 4-4-2 con licenza di accentrarsi a supporto del tandem d’attacco formato da Scamacca e Shomurodov. Coppia di centrali Bani-Criscito, Goldaniga sulla corsia destra.

QUI MILAN – Ancora out Ibrahimovic, Pioli perde anche Bennacer e Gabbia per infortunio. Conferma in difesa per Kalulu dopo le buone prove contro Sparta Praga e Parma, in mediana spazio a Tonali al fianco di Kessie. In attacco ballottaggio Leao-Hauge con il portoghese in vantaggio nel ruolo di centravanti con Rebic finalmente schierato nella sua zona di competenza sulla corsia di sinistra a riformare il tandem letale con Theo Hernandez, quest’ultimo sempre più leader dopo la clamorosa prestazione di domenica sera.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI GENOA-MILAN:

GENOA (4-4-2): Perin; Goldaniga, Bani, Criscito, Lu. Pellegrini; Pjaca, Badelj, Lerager, Sturaro; Scamacca, Shomurodov

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma; Calabria, Kalulu, Romagnoli, Theo Hernández; Tonali, Kessié; Saelemaekers, Calhanoglu, Rebic; Leao