Unità Nazionale
immagine da pixabay

Per il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi “la scuola è, più di ogni altro, il luogo deputato al consolidamento dell’unità nazionale”

Con la legge n.222 del 23 Novembre 2012, veniva istituita per il 17 Marzo di ogni anno la Giornata dell’Unità Nazionale in ricordo di quando, nello stesso giorno ma del 1861, a Torino venne proclamato ufficialmente il Regno d’Italia.

Potrebbe interessarti:

La Giornata dell’Unità Nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera, nasce con l’obiettivo di ricordare e promuovere i valori di cittadinanza, fondamento di una positiva convivenza civile, e di riaffermare e consolidare l’identità nazionale attraverso il ricordo e la memoria civica“.

Così ha scritto, in una nota a margine della celebrazione, il Ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi il quale ha poi ricordato come la scuola sia, più di ogni altra istituzione, “il luogo deputato al consolidamento di radici e principi comuni per la formazione e l’evoluzione dell’unità nazionale“, invitando perciò tutte le istituzioni scolastiche ad attivare iniziative volte a far conoscere gli eventi che dal Risorgimento hanno portato all’Unità Nazionale, con dei focus specifici sulla scelta dell’Inno di Mameli, l’adozione del tricolore come bandiera nazionale, e il percorso legislativo che ha portato all’approvazione della Costituzione. Bianchi auspica infine che le scuole possano coinvolgere in tali momenti di riflessione identitaria anche le famiglie e le Associazioni presenti sul territorio.

Letture Consigliate