Giornata Nazionale contro i disturbi alimentari: nessuno dovrebbe vivere nel buco nero dell’anoressia

Giornata del Fiocchetto lilla

Oggi, 15 marzo, la Giornata Nazionale del fiocchetto lilla dedicata alla lotta e alla consapevolezza nell’ambito dei disturbi del comportamento alimentare

In Italia 3 milioni di persone soffrono di disturbi alimentari. Il 95% dei ragazzi in un’età media dai 18 ai 30 anni inizia con una dieta per poi sfociare in una vera ossessione per il cibo.

Calcoli di calorie, cibi light, uccidersi di sport per eliminare tutto ciò che è in eccesso, sino a prosciugare la vita. Chi soffre di un disturbo alimentare vive sospeso e costretto a muoversi per raggiungere un equilibrio.

I motivi che portano a sfociare nel carcere mentale dell’anoressia o bulimia sono diversi per ogni persona che se ne ammala, ma tutti provengono da un dolore nascosto dentro e adombrato per molto tempo, dove il cibo diventa l’unico veicolo per esternare un disagio.

Non si è di fronte a disturbi pienamente psichiatrici, né a disturbi pienamente organici, ma sono disturbi che tendono continuamente a sfuggire agli occhi di molti. Pertanto, la Giornata del fiocchetto lilla serve proprio per sensibilizzare e per far parlare dei Disturbi Alimentari.

Il fiocchetto lilla ha origine in America e rappresenta da più di 30 anni la lotta contro i Disturbi del Comportamento alimentare per scoraggiare distacco e disinteresse e per accrescere la consapevolezza a livello individuale e costituzionale.

Il fiocchetto lilla è il simbolo della lotta contro i disturbi del Comportamento Alimentare e per diffondere la consapevolezza che queste patologie sono oggi curabili.

Simbolo di aggregazione per chi per troppo tempo ha vissuto nell’isolamento imposto dalla malattia. Il fiocchetto lilla è per radunare in un unico coro le voci di chi ha vinto sulla malattia, di chi testimonia con la propria storia di vita che guarire dai DCA è possibile.

Segno di rispetto verso chi soffre. Il fiocchetto lilla è per supportare  le famiglie e chi giorno dopo giorno coraggiosamente continua a lottare per la Vita, con tutte le proprie forze, per riconquistare la libertà di essere se stesso, senza arrendersi mai.

Allegoria di speranza per chi per troppo tempo è rimasto costretto in silenzio e in solitudine dalla sofferenza. Il fiocchetto lilla è per restituire voce e dignità a chi pensava di averle sempre perdute.

Emblema del ricordo. Il fiocchetto lilla è soprattutto per non dimenticare chi non ce l’ha fatta.

Rappresentazione di una comunità. Il fiocchetto lilla è per costruire una nuova cultura fondata sull’ascolto che abbatte il muro dei pregiudizi per lasciare spazio alla forza della condivisione.

Non abbiate paura a lasciare la vostra corazza che non vi permette di essere felici e libere di sorridere.

Vi lasciamo un link in cui è possibile cercare diversi di centri specializzati per l’ascolto e per l’aiuto: http://www.disturbialimentarionline.it/mappadca/index.php?option=com_content&view=article&id=16&Itemid=6.