Oggi è la Giornata Mondiale della Filosofia: le iniziative in Italia



filosofia
Immagine da Pixabay

Il 21 novembre si celebra la Giornata Mondiale della Filosofia, introdotta nel 2001 dall’UNESCO. Ecco gli appuntamenti da non perdere in Italia

Il 21 novembre ricorre la Giornata mondiale della Filosofia, giornata di eventi ed iniziative dedicati ad una delle discipline più affascinanti di sempre. Fu introdotta dall’UNESCO nel 2001 e celebrata, ogni anno da allora, ogni terzo giovedì del mese di novembre. In Italia sono coinvolte decine di città, università e non solo.

Tra le celebrazioni più interessanti, in pole position troviamo sicuramente l’ingresso gratuito al Colosseo, che ha deciso di aprire le porte al pubblico per l’occasione. Inoltre, al Foro Romano, si terrà la lectio magistralis a tema “La filosofia sul territorio“, il tutto organizzato da Electa in collaborazione con l’università e con l’Agenzia di stampa nazionale DIRE.

Scivolando più a sud, troviamo una delle città culla della cultura filosofica antica impegnata in una serie di appuntamenti organizzati da Nuova Acropoli nelle giornate del 23 e del 25 novembre. A Ragusa il tema si incentra sul legame fra filosofia e salute. La filosofia come “arte dello stare bene“: in un percorso a ritroso fino alle origini di questa affascinante disciplina, il professor Santo Burgio dell’Università di Catania e Giovanni Romano di Nuova Acropoli Ragusa, indagheranno il profondo valore che la filosofia riveste da sempre nella vita dell’uomo.

Il 25 novembre sarà presentato il corso di Filosofia presso la sede di Nuova Acropoli Ragusa. È un progetto dal respiro internazionale che, oltre a Ragusa, riguarderà le città di Siracusa, Genova, Torino e L’Aquila, e che vuole riportare la filosofia nella quotidianità di tutti. A Genova, si terrà una manifestazione in bilico tra la filosofia e la musica. Nel pomeriggio di giovedì 21 novembre alle ore 16:30 presso la Sala dei Chierici della Biblioteca Berio si terrà un concerto per pianoforte e violino che riproporrò musiche di Paganini, Mozart, Chopin e Brahms.

Leggi anche