Giove, sul suo satellite potrebbe essere possibile la vita



giove
immagine da Pixabay

Su Europa, il satellite di Giove, secondo gli esperti potrebbero essere possibili delle forme di vita grazie alla protezione esercitata dal pianeta

L’infuenza di Giove, uno dei pianeti più grandi del Sistema Solare, riesce a proteggere Europa, il suo satellite, dall’effetto dei raggi cosmici.

Secondo gli esperti, proprio come sulla Luna, anche su Europa potrebbero essere quindi possibili delle forme di vita. Ciò è emerso dalle simulazioni effettuate, secondo le quali Giove riesce a tenere al sicuro Europa dalle particelle energetiche.

Secondo i ricercatori delThe Astrophysical Journal Letters questi raggi non sono in quantità tale da colpire in modo dannoso la luna. Ce ne sono di due tipi: i raggi cosmici galattici e i quelli provenienti dalla magnetosfera di Giove. 

L’energia di Giove scalfisce la superficie lunare solo per pochi centimetri, mentre quella dei raggi cosmici possono propagarsi anche per vari metri sotto di essa. Ma ciò non costituisce un problema, poichè la magnetosfera li blocca per la maggior parte.

La scoperta della vita sulla Luna

Grazie alla scoperta di alcuni depositi di ghiaccio sullo strato superficiale della Luna, si è ipotizzato che, in passato, ci fossero state delle forme di vita anche sulla Luna.

Alcuni ricercatori della Brown University hanno anche appurato che le fonti d’acqua provenissero da zone diverse, non solo dal polo lunare.

Hanno cercato, inoltre, di risalire all’epoca in cui si sarebbero formati, grazie al’analisi dele immagni della Lunar Reconnaissance Orbiter. 

Pare che i sedimenti dentro i  crateri più piccoli, secondo la ricerca del team di Ariel Deutsch e pubblicata sulla rivista Icarus, siano quelli che si sono formati più di recente.

 

 

Leggi anche