giro d'italia, Gaviria, antonelli

10 anni dopo l’ultima volta, il Giro d’Italia partirà da Torino: edizione 2021 nel segno dell’Unità d’Italia e della Regione Piemonte

Il Giro d’Italia numero 104 prenderà il via nel nome della Regione Piemonte e nel ricordo dell’Unità d’Italia: l’organizzazione della corsa rosa ha voluto onorare i 160 anni dall’unificazione designando Torino come sede del via.

La Grande Partenza dell’8 maggio si svilupperà tra le vie dell’antica capitale sabauda, attraverso una cronometro di 9 km tutta da vivere.

A 10 anni dall’ultimo via nel capoluogo piemontese, Torino torna protagonista e segnala l’importante chiave storica e celebrativa dell‘edizione 2021 del Giro d’Italia, tra le corse a tappe più importanti al mondo.

Piemonte che sarà protagonista sia nella fase iniziale della gara (prime tre tappe), ma anche in quella conclusiva, con la tappa 19 con l’arrivo in salita sull’Alpe di Mera in Valsesia e la tappa 20 con partenza da Verbania, sul Lago Maggiore.

La Gazzetta dello Sport riporta anche il commento di Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte e Fabrizio Ricca, Assessore allo Sport:

“Quest’anno avremo un Giro d’Italia molto piemontese che attraverserà città, campagne e montagne, portando in ogni angolo della nostra Regione la magia di una competizione tra le più amate dagli italiani”.