Gomez
Foto: Facebook Atalanta

La lite tra Gomez e Gasperini non sembra placarsi. Il Papu valuta l’addio a gennaio: una big italiana ci pensa. Il tecnico ha l’amaro in bocca

La tormenta non si è placata a Bergamo e Gomez e Gasperini non hanno alcuna voglia di trovare un clima meno ostile. Il Papu è il simbolo della crescita della Dea, il capitano, un punto di riferimento per tutti i tifosi. L’allenatore lo sa, lo ha sempre sfruttato alla perfezione, ma ora qualcosa si è rotto. Come il vaso più bello che hai in casa, che hai sempre spolverato, ma una volta rotto ti liberi dei cocci.

Gomez non ha alcun dubbio, come trapela delle sue storie Instagram: Quando me ne andrò scoprirete la verità“. Gasperini ha lasciato da parte il rancore per la sfida di Champions League, ma non lo ha fatto per il match contro la Fiorentina. Come se avesse voluto dire che se non è necessario non giocano. Domani sera contro la Juventus sapremo la verità. Difficilmente l’argentino potrebbe digerire la terza esclusione consecutiva n Serie A.

Un bel rapporto, fatto di balli, scherzi, abbracci, distrutto per una disquisizione tattica. Se solo potessero tornare indietro alla fine del primo tempo contro il Midtjylland forse entrambi cambierebbero il passato. Ma ora veniamo alle soluzioni, qualora non si dovesse trovare la pace. La prima destinazione potrebbe essere dietro l’angolo: il Milan. I rossoneri stanno vivendo un bellissimo momento e l’acquisto di Gomez andrebbe a rinforzare il reparto sulla trequarti, con un’alternativa a Calhanoglu.

Sarebbe anche un bel regalo per lo stesso giocatore, anche se con la Dea sta affrontando belle sfide di Champions League. Percassi per ora non ha alzato la voce, ma un suo intervento potrebbe diventare decisivo. I tifosi aspettano, Gomez anche.