“Gotham” 01×14 – Analisi e Curiosità



Gotham

Continuano le vicende nella fumettistica città di Gotham: tra ansie e timori, tra conflitti e accordi, tra amore e paura. Quale sarà il destino della città dell’Uomo Pipistrello? Quali personaggi regalano carattere ad una serie Tv sempre più in decadenza?

Continua Gotham. Leggi le recensioni QUI.

NARRAZIONE

[dropcap]D[/dropcap]opo il mid-season finale sembra non esserci più tensione o interesse in ciò che accade durante la puntata, la struttura interna si sgretola e i riferimenti scivolano via lasciando spazio al solito case-of-the-week e a caratterizzazioni che non durano più di una scena o di un’azione. Il ritmo della narrazione è lento e non suscita più alcuna passione da parte dei fan dell’Uomo Pipistrello.

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]
FOTOGRAFIA

[dropcap]L[/dropcap]a fotografia rimane fedele alle promesse iniziali delineando i confini di una città, Gotham, sempre più criminale e oscura che sembra arginare le buone azioni e i buoni propositi. L’atmosfera dark è gustosa ed è l’unico aspetto cambiato in meglio durante la narrazione. I colori che ancora una volta predominano sono il grigio, il nero e il bianco, rappresentanti di sentimenti contrastanti: amore e paura, questo sembra essere il vero tema della puntata.

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]

Regia[dropcap]I[/dropcap] primi piani immortalano le emozioni e le intenzioni dei personaggi e risulta molto gradevole apprezzare il “mood” degli attori a una distanza ravvicinata, soprattutto gli occhi innocenti e folli di Pinguino e la grinta sbiadita di Fish Mooney. D’altronde la recitazione di Jim (Ben McKenzie) e dei principali antagonisti è incontestabile.

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]

Curiosità

[dropcap]V[/dropcap]iene introdotto un nuovo character in questa puntata, lo Spaventapasseri. In realtà, non è proprio lui, ma suo padre, uno psicopatico che rapisce le persone per metterle di fronte alle loro peggiori fobie, non c’è nulla di diverso rispetto al solito svolgimento di trama verticale, dal momento che questo personaggio è una semplice “comparsa antagonista”  messa subito fuori gioco. I character meglio riusciti della puntata sembrano essere ancora una volta Pinguino e Nygma. Il cliffhanger finale ha come protagonista Fish Mooney nella sua barca in viaggio lontano da Gotham, la suspence è determinata dal combattimento tra la stessa Fish Mooney e un guerriero ignoto, intrufolatosi nella sua cabina, che lascia alta l’attesa della prossima puntata.

Gotham
Lo Spaventapasseri

In collaborazione con SerieTv News.

[divider style=”solid” top=”20″ bottom=”20″]

[taq_review]

Leggi anche